Categorie
Windows

Windows 7, fine del supporto esteso. Come aggiornare a Windows 10 gratuitamente?

Oggi termina ufficialmente il supporto esteso e gratuito a Windows 7, uno dei sistemi operativi più apprezzati di sempre.

Windows 7 è stato rilasciato nel 2009, dopo un Windows Vista poco apprezzato. Tutti considerano Windows 7 come il vero successore di Windows XP, data l’ottimizzazione e l’efficienza di questo sistema operativo. Per anni è stato uno dei sistemi più installati sui PC degli utenti. Purtroppo è giunto il momento di passare oltre, dato che Microsoft ha annunciato ufficialmente la fine del supporto esteso a Windows 7. Avevamo annunciato questa notizia già qualche mese fa, ma ora è realtà.

Dunque tutti i possessori di Windows 7 non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza o patch correttive per eventuali vulnerabilità. Cosa fare in questo caso? Semplice, passare a Windows 10. All’uscita di Windows 10, Microsoft dava la possibilità a tutti di poter aggiornare Windows 7 gratuitamente entro il primo anno di vita. Fortunatamente la casa di Redmond ha deciso di estendere questa possibilità anche allo stato attuale, per permettere a tutti di poter passare da Windows 7 a Windows 10 senza spendere nulla. Ovviamente chi vuole mantenere Windows 7 sul proprio PC potrà farlo tranquillamente. L’unico problema è che sarà a rischio da eventuali minacce che possono sfruttare falle non ancora risolte. Il PC continuerà a funzionare normalmente, ad eccezione di un popup che comparirà e avvertirà l’utente della fine del supporto esteso, a meno che non passi a Windows 10.

Solamente le aziende avranno modo di continuare a ricevere gli aggiornamenti di sicurezza per Windows 7 fino al 2023. Si tratta di acquistare i cosiddetti Extended Support Update (ESU) tramite appositi canali. Il costo però è senz’altro importante. Si parla infatti di 25$ per ogni computer con Windows 7 Enterprise e 50$ se i PC possiedono Windows 7 Pro. Questa cifra poi raddoppierà anno dopo anno, arrivando rispettivamente a 100$ e 200$ tra il 2022 e il 2023. Esiste uno strumento, chiamato BypassESU, che permette di aggiornare Windows 7 gratuitamente, ma sconsigliamo vivamente di usarlo in quanto probabilmente verrà patchato in breve tempo.

Come passare a Windows 10 gratuitamente

Gli utenti standard che vogliono aggiornare a Windows 10 in maniera totalmente gratuita, possono farlo seguendo le istruzioni che vi elenchiamo:

  • Aprire la pagina di download di Windows 10 e cliccare su Scarica ora lo strumento. Verrà quindi iniziato il download del Media Creation Tool, l’utility che permette non solo di passare da Windows 7 a Windows 10 ma anche di aggiornare il sistema operativo, se già l’avete.
  • Una volta avviato il Media Creation Tool, vi troverete davanti a due opzioni: Aggiorna il PC e Crea supporti di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC.
Media Creation Tool
  • Se il Media Creation Tool viene avviato sul PC che intendete aggiornare a Windows 10 (quindi quello con Windows 7 ancora installato), allora selezionate la voce Aggiorna il PC ora. Partirà quindi l’installazione gratuita di Windows 10, che potrebbe impiegare più o meno tempo a seconda se abbiate un HDD o un SSD. ATTENZIONE: prima di eseguire il passaggio da Windows 7 a Windows 10 consigliamo assolutamente di effettuare un backup dei file e di liberare almeno il 50% dello spazio su disco, per evitare che l’installazione si interrompa a causa di uno spazio troppo esiguo.
  • Se invece il Media Creation Tool è stato avviato su un PC con Windows 10 installato, allora dovrete selezionare la seconda voce. Apparirà quindi la seguente finestra:
Supporto installazione Windows 10
  • Mettete la spunta su Usa le opzioni consigliate per questo PC. Cliccate su Avanti e selezionate poi il tipo di supporto per l’installazione di Windows 10. E’ possibile creare un supporto USB oppure direttamente il file ISO del sistema, che andrà poi masterizzato su un DVD. La scelta più immediata è l’unità USB poiché potrete immediatamente aggiornare Windows 7 dopo aver completato questa guida.
  • Una volta completata la creazione del supporto di installazione per Windows 10, potrete aggiornare gratuitamente da Windows 7 a Windows 10. Ovviamente l’aggiornamento gratuito è possibile solamente su copie autenticate e registrate di Windows 7.

A contorno di questo piccolo articolo, vi consigliamo di leggere la nostra guida su come installare Windows 10, che vi guiderà passo passo nell’aggiornamento a Windows 10.

Windows 7, fine del supporto esteso. Come aggiornare a Windows 10 gratuitamente? ultima modifica: 2020-01-14T11:30:42+01:00 da Marco Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.