Categorie
Configurazioni PC

Configurazione PC da 300 euro, ideale per l’ufficio e la navigazione web

Dopo aver parlato di configurazioni PC da gaming, da una fascia media di 900 euro ad una fascia molto alta di 2000 euro, è il momento di parlare di un PC da 300 euro. Le componenti consigliate per questo PC sono l’ideale per chi utilizza il computer prevalentemente per applicazioni da ufficio o la semplice navigazione web.

E’ sempre parecchio impegnativo cercare di bilanciare una configurazione a basso budget. Non solo bisogna risparmiare il più possibile, mantenendo la sicurezza e qualità delle componenti, ma anche rendere compatibile il tutto entro un budget limitatissimo. Però alla fine siamo riusciti a mettere insieme un PC che non brilla per potenza ma è perfetto per un utilizzo minimale.

Case

I case che abbiamo selezionato per questo PC da 300 euro oscillano tra i 35€ e i 45€. Possiedono tutti le funzionalità base, come porte USB e jack per cuffie e microfono. Sono case di media grandezza, sufficienti per ospitare tutte le componenti. Alcuni sono dotati di una ventola posteriore da 120mm per il flusso d’aria interno, per cui non sarà necessario spendere ulteriori soldi per ventole aggiuntive. La scelta attualmente più economica è sicuramente l’Itek ITGCR03 da 35€, dotato di 3 porte USB 3.0, lettore di microSD e tasto Reset. Il suo stile molto accattivante potrebbe piacere ad alcuni di voi.

Scheda madre

Per la scheda madre abbiamo cercato di mantenere un prezzo molto simile, nel caso acquistiate un processore Intel o AMD. Nel primo caso abbiamo una Gigabyte H310M. Si tratta di una scheda madre con supporto al Dual Channel DDR4 fino a 32GB 2666MHz. tra le altre caratteristiche abbiamo il supporto per schermi 4K, sistema audio Realtek ALC887 ad alta definizione, slot PCIe 3.0 e fino a 10 porte USB aggiuntive di cui 4 in 3.1 e 6 in 2.0. Possiede inoltre diverse utility per il monitoraggio di voltaggi, temperature e quant’altro.

Nel secondo caso invece vi proponiamo la Asus Prime B320M. Offre il supporto ai Ryzen di 2° generazione e alle CPU Athlon. E’ possibile montare RAM fino a 32GB in DDR4 3233MHz. Esteticamente è abbastanza classica, senza caratteristiche peculiari. Le specifiche tecniche sono pressapoco simili alla controparte per Intel.

Scheda video

Visto che il budget richiesto per questa configurazione è decisamente basso, abbiamo preferito non includere una scheda video dedicata, dato che i modelli proposti per una fascia bassa sono solamente un dispendio di denaro superfluo. L’unico modello che potrebbe rientrare in questa fascia è la GT710, dal valore di 50€, ma solamente nel caso in cui scegliate l’Athlon 200GE come CPU, così da rimanere sempre nel budget dei 300 euro.

Abbiamo comunque compensato questa mancanza con la scelta di due processori, AMD e Intel, dotati di scheda grafica integrata. La differenza sicuramente si riuscirà a sentire, ma per quello a cui è destinata una configurazione del genere è più che sufficiente.

Processore

Nonostante un PC da 300 euro non possa offrire prestazioni degne di nota, è possibile comunque montare componenti di ultima generazione. E’ il caso del Pentium Gold G5400. Possiede il nuovo socket LGA1151, che caratterizza tutti i processori della gamma Skylake e oltre. Parliamo di dual core con HyperThreading con frequenza base di 3.7Ghz e una cache di 4MB. Per un PC di basso profilo è la scelta migliore. Possiede inoltre la grafica Intel UHD 610, che per giochi leggeri può andare più che bene.

Per quanto riguarda AMD invece vi proponiamo due modelli tra cui scegliere. Il primo è il Ryzen 3 2200G, un quad-core con frequenza massima di 3.7GHz, 4MB di Cache L3 e una scheda grafica Vega 8. Il secondo invece è l’Athlon 200GE, un dual-core con frequenza di 3.2GHz e una scheda grafica integrata Vega 3. La differenza sostanziale tra i due è sicuramente il prezzo. Infatti il 200GE costa praticamente la metà, permettendo

RAM

Fortunatamente il prezzo delle RAM è sceso di parecchio negli ultimi mesi, per cui abbiamo avuto maggiori possibilità. In questo caso abbiamo optato per un singolo banco di Hyper X Fury da 8GB, con un costo di circa 40€. Gli 8GB di RAM permettono di gestire diverse applicazioni contemporaneamente, anche le più pesanti come magari Photoshop o programmi di editing video non troppo spinto. Avere una frequenza troppo elevata nelle RAM non influisce più di tanto sulle prestazioni. Ne parlammo anche in un articolo dedicato all’acquisto della RAM. D’altronde è possibile overclockare le DDR4 direttamente dal BIOS in pochi click.

Sono disponibili anche altri modelli, sempre DDR4 da 8GB, come le Viper 4 a doppio banco da 3000MHz o le Crucial Ballistix a singolo banco da 8GB, che costano circa 4€ in meno delle Hyper X.

Alimentatore

Per una configurazione così assemblata è più che sufficiente anche un alimentatore da 400W. Nel nostro caso abbiamo optato per un Aerocool da 400W con certificazione 80Plus. Si tratta di un alimentatore che pur conservando un prezzo tutto sommato basso riesce ad avere delle performance buone, in grado comunque di sostenere il carico di questa configurazione. La particolarità degli Aerocool è che sono completamente modulari, nonostante il prezzo, per cui avrete modo di assemblarlo senza cavi aggiuntivi.

Dissipatore

Per quanto riguarda il dissipatore, vi consigliamo di lasciare quello stock. Il motivo è semplice. Dato che il case è molto grande e sicuramente avanzerà parecchio spazio all’interno, il flusso d’aria sarà meglio distribuito anche senza un dissipatore acquistato a parte. Inoltre i nuovi modelli di CPU vantano dei dissipatori stock che funzionano alla grande, anche su configurazioni decisamente più imponenti.
Però se non vi fidate delle apparenze e volete andare sul sicuro, allora vi consigliamo i seguenti modelli, tutti con ventola da 92mm e una potenza di raffreddamento massima di 200W.

NOTA: la configurazione è stata pensata per scegliere se acquistare o un dissipatore non stock o una scheda video dedicata. Entrambe le componenti sono aggiuntive per una configurazione da 300 euro. La scelta dipende specialmente dalle vostre esigenze.

SSD

Il prezzo degli SSD è decisamente sceso negli ultimi 6-7 mesi. Per cui è possibile assemblare una configurazione low budget utilizzando solamente un SSD come sistema di archiviazione. In questo caso potete scegliere uno qualsiasi dei modelli da 256GB attualmente in commercio, come il Kingston A400, il Crucial BX500 o il SiliconPower da 256GB. Il prezzo si aggira tra i 35€ e i 40€, per cui una spesa sostenibile per un PC a basso budget.

Vediamo quindi in conclusione l’elenco delle varie componenti che abbiamo scelto:

CaseItek ITGCR0335€
ProcessoreRyzen 3 2200G o Intel Pentium Gold G5400101€ o 63€
RAMHyper X Fury da 8GB41€
Scheda videoGeForce GT71050€
AlimentatoreAerocool da 400W35€
Scheda madreGigabyte H310M o Asus Prime A320B70€ o 55€
SSDKingston SSD 256GB34€

Con questa configurazione abbiamo cercato di mantenerci intorno ai 300-310 euro, cercando di andare incontro a quegli utenti che non vogliono acquistare un PC da gaming ma solamente una macchina in grado di poter navigare in rete ed avviare le applicazioni d’ufficio, come la suite Microsoft Office.

Configurazione PC da 300 euro, ideale per l’ufficio e la navigazione web ultima modifica: 2020-01-15T13:45:31+01:00 da Marco Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.