Come modificare PSVita | TechByte

Come modificare PSVita

Dopo aver apprezzato particolarmente la guida sulla modifica della PS3, è giunto il momento di spiegare come modificare PSVita, una delle console Sony più sottovalutate.

PSVita è una console portatile dalla potenza senza precedenti. Al momento nessuna console handheld è in grado di offrire una resa grafica migliore. Peccato che negli ultimi anni sia stata un pò carente di esclusive, a parte qualche titolo proveniente dalla terra del Sol Levante. Rimane comunque un’ottima console, in grado di offrire ore di divertimento grazie ad alcune chicche degne di nota, come Uncharted: L’Abisso d’Oro o Gravity Rush.

La pirateria su PSVita

Per ben 4 anni dall’uscita di PSVita (22 Febbraio 2012) non ci furono notizie riguardo una possibile modifica di questo sistema. Il 26 Giugno 2016 ci fu la svolta. Un team composto da 4 persone, insieme al gruppo TheFlow, rilasciano la primissima versione del Custom Firmware HENkaku. E’ un passo importante per la scena PSVita, anche se questa versione non è permanente, ma richiede l’installazione ad ogni riavvio della console.

Con il passare degli anni il software è stato ulteriormente migliorato, fino ad arrivare al rilascio di HENkaku Enso nell’estate del 2017. Finalmente è possibile installare un Custom Firmware permanente sulla Playstation Vita, senza attivarla ogni volta. Inoltre l’HENkaku integra al suo interno un programma, Molecular Shell, che permette di installare i backup PSVita o gli homebrew (formato .vpk) direttamente dal programma. E’ disponibile anche un altro software molto simile, ovvero VitaShell, che condivide le stesse funzionalità, con la differenza che quest’ultimo viene aggiornato più frequentemente.

Attualmente l’HENkaku è l’unica modifica funzionante disponibile per PSVita. Vediamo quindi quali sono i requisiti e la procedura completa per la modifica.

Come modificare PSVita

Modificare PSVita è molto semplice e richiede solamente molta pazienza, seguendo i passaggi alla lettera per non commettere errori.

NOTA: non siamo responsabili di danni alla console o blocchi improvvisi. La guida è puramente a scopo informativo. Assicuratevi di possedere le copie originali dei giochi prima di scaricare eventuali backup.

Requisiti

  1. PSVita con firmware 3.60
  2. Custom Firmware HENkaku (con relativa versione Enso)
  3. VitaShell (facoltativo)
  4. Servizio FTP (es. FileZilla)
  5. PC con Windows 7 o superiore

Fase 1: aggiornare PSVita al 3.60

Il primo passaggio da fare è verificare che la nostra console monti esattamente il firmware ufficiale 3.60. In caso contrario, è necessario aggiornare a questa versione. Se avete un firmware superiore, purtroppo non è possibile eseguire la modifica e bisognerà attendere nuovi sviluppi. Per tutti gli altri, proseguite con la guida.

  1. Installare il programma QCMA, un Content Manager Assistant per PSVita. Seguite tutte le istruzioni a schermo (molto semplici). Abilitate la spunta su WinUSB driver tra le componenti da installare. Premete Finish per completare l’installazione.
  2. Rinominare il firmware ufficiale 3.60 in PSP2UPDAT.PUP e copiarlo insieme al file XML nel percorso di cartelle PSVITA/UPDATE (in maniera molto simile alla PS3).
  3. Ora accendere la PSVita ed attivare la modalità Volo, premendo sul pulsante Playstation e tappando sulla relativa voce.
  4. Spostare la cartella PSVITA in una cartella PSV Updates creata all’interno della sezione Documenti di Windows.
  5. Collegare la PSVita al PC e seguire il seguente percorso Impostazioni->Aggiornamento del sistema->Aggiornamento mediante connessione ad un PC.
  6. A questo punto dovrebbe apparire la versione 3.60 come firmware da installare. Date l’ok e fate partire l’aggiornamento. Nel caso venga rilevata un’altra versione, ritentare la procedura, riaprendo QCMA e ricollegando la console.

NOTA: nel file psp2-updatelist.xml bisogna modificare la stringa <region id="us">con l’id relativo alla regione del proprio account (EU per Europa, UK per Regno Unito e JP per Giappone).

Un’altra procedura un pò più rapida è quella di collegare la PSVita alla rete Wi-Fi, modificare le impostazioni di rete tramite Impostazioni Avanzate e modificare il DNS primario in 212.47.229.76. A questo punto andare su Impostazioni->Aggiornamento del sistema->Aggiornamento mediante Wi-Fi. Anche qui dovrebbe apparire il firmware 3.60 da installare.

Fase 2: attivare l’HENkaku ed installare HENkaku Enso

Una volta installato il firmware 3.60, siete pronti per eseguire la modifica. Visitate la pagina ufficiale dell’HENkaku direttamente dal browser della PSVita. Una volta caricata la pagina, toccare semplicemente su Install per installare il CFW temporaneo, che poi andrete a rendere permanente con la versione Enso. Attendete il tempo necessario per completare la procedura. Al termine dell’operazione dovreste trovare tra le applicazioni di PSVita quella relativa a Molecular Shell, necessaria per l’installazione dei file VPK.

Ora vediamo come rendere permanente l’HENkaku. Dopo aver scaricato l’HENkaku Enso dal link da noi fornito (file enso.vpk), avviare Molecular Shell da PSVita e premere SELECT per attivare il server FTP del programma. A questo punto noterete che è apparso un indirizzo IP con una porta, separati da “:”. Avviare quindi FileZilla da PC ed utilizzare indirizzo IP e porta mostrati su Molecular Shell per connettere il PC alla PSVita tramite FTP. Se i dati sono stati inseriti correttamente, noterete che saranno apparse una serie di percorsi e cartelle, che sono quelle all’interno della console. Spostatevi nel percorso ux0:data/ e copiate il file qui dentro. Ora usate Molecular Shell per muovervi all’interno dello stesso percorso. Noterete il vostro file all’interno della cartella. Dunque premete X per installare l’HENkaku Enso.

Installare VitaShell

Installare VitaShell non è obbligatorio però consigliato perchè è molto più aggiornato rispetto a Molecular Shell e supporta più formati per i file. Il procedimento è praticamente identico a quello visto poco sopra per installare l’HENkaku Enso.

[adsense]

Fase 3: installare i file VPK (backup o homebrew)

L’installazione di backup PSVita e homebrew è identica a quella di un normalissimo VPK, come enso.vpk. L’unica accortezza è avere una memory card abbastanza capiente da sostenere l’installazione del titolo all’interno della console. La PSVita supporta solamente le memory card proprietarie, per cui non è possibile acquistare memorie esterne di terze parti.

Tramite questa modifica sarà possibile installare non solo i backup dei giochi, di cui si consiglia di acquistare anche la versione originale, ma anche emulatori, programmi e tanto altro.

AGGIORNAMENTO 12/03/18: rilasciato l’HENKaku Enso 3.65, ad opera del team TheFlow. Di seguito trovate le istruzioni per installarlo:

  1. Se non avete ancora installato l’HENKaku su 3.60, fatelo. E’ fondamentale che la PSVita possegga precisamente il firmware 3.60, altrimenti l’aggiornamento non funzionerà.
  2. Installare l’ultima versione di VitaShell (1.82 o superiore)
  3. Scaricare i file updater.vpk e l’aggiornamento PSP2UPDAT.PUP.
  4. Installare il file updater.vpk e tramite FTP copiare il file PSP2UPDAT.PUP nel percorso ux0:app/UPDATE365/PSP2UPDAT.PUP.
  5. Riavviate la console ed avviate subito l’updater, senza lanciare qualsiasi altra applicazione prima. Assicuratevi che la batteria sia superiore al 50%. Seguite le istruzioni a schermo ed attendete che sia completata l’operazione.
  6. Ora potete giocare a tutti i giochi che richiedono il firmware 3.61-3.65.

NOTA: questo aggiornamento non funziona direttamente su FW 3.65, per cui non provate prima ad aggiornare al 3.65, altrimenti non avrete modo di poter modificare la console.

Per qualsiasi dubbio o domanda, lasciate un commento all’articolo e vi risponderemo il prima possibile.

Modifica PSVita con FW 3.65-3.68 grazie a h-encore

H-encore è il nuovo hack per PSVita rilasciato dal team TheFlow. Questa modifica permette di avviare homebrew e backup su PSVita che montano un firmware fino al 3.68. Non è più necessario avere obbligatoriamente il 3.60 per attivare l’HENkaku, ma sarà possibile anche aggiornare il software di sistema e modificare così la console. Per farlo avrete bisogno di:

  1. Un PC.
  2. PSVita montante FW 3.65-3.68. Se avete una console con firmware inferiore, dovete aggiornare esattamente al 3.65 poiché non potrete disinstallare l’HENkaku dai firmware più recenti.
  3. Una memory card PSVita, solamente se avete il modello FAT poiché la Slim possiede già una memoria integrata.
  4. Account PSN collegato alla console.

Procedimento

La procedura di modifica è piuttosto articolata, ma se seguite tutti i nostri passaggi non avrete problemi:

  1. Scaricare i pacchetti QCMA, psvimgtools e pkg2zip.
  2. Scaricare la demo di bitter smile.
  3. Scaricare il pacchetto di h-encore ed estrarlo sul PC.
  4. Spostare il file della demo nella stessa cartella di pkg2zip.
  5. Aprire il prompt dei comandi e tramite il comando cd percorso spostatevi nel percorso della cartella di pkg2zip.
  6. Digitare il comando pkg2zip.exe nomedemo.pkg.
  7. Verrà generata una cartella (o un archivio) app/PCSGB90096, che dovrete copiare nella cartella h-encore/app/ux0_temp_game_PCSG90096_app_PCSG90096, in maniera tale che i file eboot.bin VITA_PATH.TXT si trovino nella stessa cartella.
  8. Copiate il file app/PCSG90096/sce_sys/package/temp.bin nella stessa cartella di h-encore del punto 7 e rinominatelo in 6488b73b912a753a492e2714e9b38bc7.rif.
  9. Aprire QCMA e nelle impostazioni settare Use this version for updates in FW 0.00 (Always up-to-date).
  10. Lanciare il Content Manager su PSVita, che ora dovrà essere collegata al PC. Verrà quindi generata una cartella PS Vita/APP/xxxxxxxxxxxxxxxx (consultare le impostazioni di QCMA per vedere dove viene salvata), dove al posto delle X troverete il vostro account ID, utile per poter decrittare la demo. Se doveste riscontrare degli errori, riavviate la console per risolvere.
  11. Inserite qui il vostro account ID. Se risulta valido, verrà generata la chiave per decriptare la demo.
  12. Cambiate la directory nel terminale di Windows ed eseguite i seguenti comandi per decriptare la demo: psvimg-create -n X -K YOUR_KEY X PCSG90096/X, dove al posto della X dovrete inserire app, appmeta, license, savedata. Quindi odvrete eseguire il comando 4 volte.
  13. Ora la cartella h-encore/PCSG90096 dovrebbe contenere sce_sys e le quattro cartelle con lo stesso nome di prima, oltre che i file X.psvimg e X.psvmd, dove alla X corrisponde il nome della cartella. Effettuate il backup di questa cartella poiché vi servirà per modificare un’altra console con lo stesso account PSN senza effettuare nuovamente tutti i passaggi fatti finora.
  14. Copiare la cartella h-encore/PCSG90096 in PS Vita/APP/xxxxxxxxxxxxxxxx/PCSG90096 ed aggiornare il database tramite le impostazioni di QCMA.
  15. A questo punto apparirà sulla PSVita la bolla di h-encore, che dovrebbe avere la dimensione di circa 243MB. Una volta avviato h-encore sarà possibile installare VitaShell e l’HENkaku. Lo schermo prima lampeggerà di bianco e poi di viola. Se dovesse apparire qualsiasi errore, significa che avete fatto qualche errore di procedura, per cui dovrete controllare nuovamente tutti i passaggi. Se invece la schermata dovesse bloccarsi, non allarmatevi ma provate ad eseguire di nuovo h-encore.

NOTA: per le PSVita con FW 3.65 è possibile installare l’HENkaku Enso, ovvero la modifica permanente. Se invece avete una console con FW 3.67-3.68, potrete solamente installare l’HENkaku classico, che richiede di attivare l’exploit ad ogni riavvio della console. Per ovviare a questo problema, basta semplicemente mettere la console in modalità stand-by.

Risolvere il problema dell’avviso sui trofei

Dato che il salvataggio presente nell’archivio non è associato al proprio account ID, lanciando h-encore potrebbe essere mostrato un avviso sui trofei. Per eliminarlo, fare come segue:

  1. Abilitare Unsafe Homebrews nelle impostazioni dell’HENkaku, affinché vengano garantiti pieni permessi a VitaShell.
  2. Aprire VitaShell e andare in ux0:user/00/savedata/.
  3. Spostarsi sulla cartella PCSG90096, premere triangolo e selezionare Open decrypted.
  4. Spostare il file system.dat fuori dalla cartella e successivamente eliminarla.
  5. Chiudere VItaShell e lanciare h-encore. Chiudere h-encore.
  6. Entrare nuovamente in VitaShell. Ora noterete che è stata generata nuovamente la cartella PCSG90096. Dunque aprire la cartella e copiarci all’interno il file system.dat di prima.
  7. Ora potrete eseguire h-encore senza il fastidioso avviso sui trofei.

Potrebbero interessarti anche...

Facci sapere la tua opinione!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.