[Computex 2019] Asus Prime Utopia, il concept rivoluzionario per schede madri

Asus Prime Utopia è il nome di un nuovo concept di scheda madre presentato al Computex 2019.

Il mercato delle schede madri non si è mai distinto in quanto ad innovazione. A parte l’evoluzione riguardo l’adozione di nuovi chipset e l’aggiunta di nuove tecnologie, esteticamente non c’è stato tutto questo cambiamento. Almeno fino ad oggi. Questo perché è stato presentato Asus Prime Utopia, un nuovo design di scheda madre che punterà tutto sul raffreddamento e sul fornire all’utente tutti gli strumenti necessari per controllare al meglio le temperature all’interno del PC.

Asus Prime Utopia rompe tutte le regole

Asus Prime Utopia è un nuovo concept che basa tutto il suo potenziale sul raffreddamento. Includerà infatti un impianto a liquido integrato e permetterà di montare la GPU direttamente sul retro della scheda, per gestire al meglio il calore. Il raffreddamento sarà inoltre supportato da un sistema a tre ventole denominato Hydra Cortex, dove ogni ventola potrà essere controllata indipendentemente, così da poter gestire al meglio le temperature e scegliere la configurazione ottimale.

Asus Prime Utopia raffreddamento

Altra novità di questo concept riguarda i collegamenti I/O, che saranno modulari e quindi altamente personalizzabili in base alla propria build. Ogni aspetto della scheda potrà essere controllato dal comodo display OLED da 7″ posizionato sul fronte della scheda, che mostrerà in tempo reale le velocità delle ventole, la temperatura complessiva del PC e tante altre informazioni.

Asus Prime Utopia display

Non si sa ancora quando verranno commercializzate le prime schede madri che adotteranno questo nuovo form factor, ma siamo molto curiosi di sapere anche i prezzi a cui verranno vendute. Per chi volesse rivedere il keynote di Asus, può farlo al link seguente:

[Computex 2019] Asus Prime Utopia, il concept rivoluzionario per schede madri ultima modifica: 2019-05-27T15:01:49+02:00 da Marco Nisticò
Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni TechByte a questo link

Potrebbero interessarti anche...

Facci sapere la tua opinione!