AMD Radeon RX Gamma XT: primi dettagli delle GPU “Big Navi”

Tramite alcuni leak trapelati da un link non protetto sul un sito partner di AMD possiamo scoprire alcuni interessanti dettagli sulle prossime schede video dell’azienda, conosciute finora con il nome di Big Navi.

Successivamente alle prime informazioni relative alle NVIDIA Ampere, ovvero le prossime GPU che l’azienda dovrebbe commercializzare come RTX 3000, ecco che finalmente possiamo scoprire di più sulla prossima generazione di schede video targata AMD. Come prima cosa sappiamo che si chiameranno AMD Radeon RX Gamma XT, con un design piuttosto simile a quanto già visto con le attuali RX 5000, con doppia ventola e logo Radeon sulla parte superiore.

AMD Radeon RX Gamma XT specifiche

Secondo i leak, le AMD Radeon RX Gamma XT saranno composte da 80 Compute Units (quindi 5120 Stream Processors), frequenza base di 2123MHz con un Boost fino a 2633MHz, 32GB di memoria GDDR7 con velocità di 24Gbps, supporto alla tecnologia RDNA 2 (presente anche nelle prossime Xbox Series X e PS5) e alla risoluzione 8K. Le frequenze indicate sono veramente elevate rispetto a quanto visto finora, forse anche per l’impiego di un processo produttivo a 7nm EUV. Supponendo il caso che si tratti di un’architettura molto simile a quella attuale, la potenza finale sarebbe di 26.2TFLOPS che sembra quasi assurdo da leggere. Anche sul fronte del ray tracing sembra che AMD farà un passo avanti notevole, con una potenza di 21.2 Gigarays contro, ad esempio, gli attuali 10 Gigarays della RTX 2080Ti. Sembra inoltre che AMD svilupperà una tecnologia dal nome ClearAI upscaling, l’equivalente del DLSS di NVIDIA.

AMD Radeon RX Gamma XT: primi dettagli delle GPU "Big Navi" 1

I dettagli però non finiscono qui, mostrando poi un grafico delle performance che confrontano le Radeon RX Gamma XT con le NVIDIA Ampere, qui denominate genericamente come Next Gen NVIDIA Flagship. A giudicare dai risultati sembra che le prossime soluzioni di NVIDIA daranno nuovamente del filo da torcere alla concorrenza, con risultati quasi sempre a loro favore. Questi dati vanno comunque presi con le dovute precauzioni, dato che trattandosi di leak a mesi di distanza dalla presentazione ufficiale potrebbero cambiare, come potrebbero essere differenti anche le specifiche tecniche. Però nel frattempo possiamo ragionare sopra i pochi dettagli finora a disposizione, dato che comunque si tratta di dati provenienti da AMD stessa.

Potrebbero interessarti anche...