AMD Ryzen 7: modelli e specifiche hardware

Processori AMD Ryzen 7

Gli AMD Ryzen 7 sono i processori top di gamma della linea Ryzen, che ha già fatto mostrare di sè con i Ryzen 5 e gli ultimi arrivati sul mercato Ryzen 3, dedicati alla fascia entry level. Scopriamo insieme tutti i dettagli dei tre modelli proposti da AMD, già in vendita sul mercato.

AMD Ryzen 7 1700

Il Ryzen 7 1700 è il modello che va a sfidare direttamente l’Intel i7-7700 e l’i7-7700K. Per quanto il prezzo si equivalga tra i due modelli, si nota un netto distacco di AMD per quanto riguarda le prestazioni multi core. D’altronde stiamo parlando di un 8 Core/16 Threads, contro i 4 Core/8 Threads di Intel. Però Intel si rifà sui calcoli a singolo core, complici anche le maggiori frequenze. Infatti i due modelli di Intel hanno frequenze rispettivamente di 3.6GHz-4.2GHz e 4.2GHz-4.5GHz, a fronte di una minima di 3GHz e una massima di 3.7GHz per AMD.
I consumi si attestano sui 65W, identici all’i7-7700 non sbloccato. Nel caso del Ryzen 7 1700, però, abbiamo la possibilità di overclockarlo di fabbrica grazie ai core sbloccati.
Unica pecca di AMD è la mancanza di una grafica integrata, che Intel mantiene almeno nei modelli antecedenti alla serie Intel Core X.
Vi consigliamo l’acquisto del Ryzen 7 1700 solamente se avete intenzione di utilizzare il PC per lavoro e avete bisogno di un processore non troppo esigente in termini di costi ma che comunque possa eseguire numerosi calcoli al secondo. Se invece volete una CPU adatta al gaming, puntate sui modelli Intel poichè i giochi sfruttano meglio le prestazioni single core e quad core.

AMD Ryzen 7 1700X

Là dove il Ryzen 7 1700 non riusciva ad eguagliare Intel, arriva il 1700X. Nonostante le frequenze siano ancora inferiori, con 3.4GHz sulla minima e 3.8GHz sulla massima, questo secondo modello si comporta decisamente meglio. Si ha un netto guadagno di quasi il 90% sulle operazioni multi core, con una perdita del solo 10% per quanto riguarda il single core, rispetto ad Intel si intende. Gli 8 Core/16 Threads di cui è dotato ne permettono un utilizzo anche in campo professionale, con un incremento del 30% per le workstation. Certo, non sono la scelta più ottimale, visto l’arrivo dei Ryzen Threadripper, però sono sicuramente l’acquisto più economico per entrambi gli utilizzi.
In questo caso abbiamo un aumento del TDP fino a 95W, giustificati dal leggero incremento delle frequenze, seppur limitato.
La differenza di prezzo di 60€ con l’i7-7700 potrebbe risultare non troppo allettante, però, considerando il numero di core raddoppiato e la possibilità di overclockarlo, la spesa non risulterebbe così sprecata.

AMD Ryzen 7 1800X

Arriviamo al top di gamma della fascia consumer di AMD, ovvero il Ryzen 7 1800X. In questo caso si parla sempre di 8 Core/16 Threads che operano a 3.6GHz fino a 4GHz in modalità Turbo. Le prestazioni raggiunte sono tali da eguagliare perfettamente processori come l’Intel i7-5960X Extreme Edition, con un costo del 60% in meno. E’ vero che si tratta di due generazioni completamente lontane tra loro. Tuttavia è notevole come nel tempo si sia raggiunta una potenza tale nei processori consumer da eguagliare quella di CPU destinate al business. Detto questo, se volete qualcosa di più performante lato server e workstation, potete acquistare questo modello. In alternativa, per chi preferisce Intel e vuole più prestazioni per i giochi, può scegliere qualsiasi modello i7 della linea Intel Core X. Anche gli AMD Ryzen sono perfetti per il gaming, però a parità di prezzo per il momento Intel prevale.

E’ un periodo in cui la competezione è fortissima, sia per il mercato CPU che GPU. Da una parte abbiamo Intel e AMD che si sfidano con gli Intel Core X e Ryzen Threadripper. Dall’altra, invece, ci sono AMD e Nvidia che conquistano gli utenti con le loro RX Vega e Pascal.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!