amazon gaming week 2020

I migliori processori Intel e AMD | Giugno 2020

Dopo aver analizzato le migliori schede video sia di Nvidia che AMD, è doveroso trattare anche i migliori processori Intel e AMD. Questo argomento potrebbe risultare interessante per coloro che vogliono un’accoppiata vincente per la propria configurazione PC. D’altronde CPU e scheda video devono andare d’accordo per ottenere un risultato eccellente, in termini di prestazioni e consumi. Come sempre analizzeremo le varie fasce di prezzo per soddisfare le diverse configurazioni.

INDICE

Miglior processore per la navigazione (meno di 70€)

Ci sono due processori che possono essere ideali per coloro che sfruttano il PC solamente per la navigazione web e l’utilizzo di applicazioni come Office. Il primo è il Pentium Gold G5400, dual core con frequenza a 3.7GHz, 4MB di cache e supporto alle DDR4 fino a 2400MHz mentre il secondo è l’AMD Athlon 3000G, molto più recente e che include anche una scheda grafica integrata Radeon. In questo caso abbiamo una frequenza di 3.5GHz, TDP di 35W e architettura Zen 2.

Miglior processore da gaming (meno di 200€)

Se volete assemblare un PC da gaming, non avete bisogno di un processore costosissimo, in quanto i videogiochi sfruttano principalmente la scheda video e quindi, a meno che non abbiate intenzione di fare streaming o editing, è praticamente inutile acquistare una CPU oltre i 200€. Dunque vi consigliamo di scegliere tra un Ryzen 5 3600 e un Intel i5-9400F. Il modello di AMD è un six-core con una frequenza di 3.6GHz con un boost di 4.2GHz, 32MB di cache e supporto alle RAM DDR4 fino a 2633MHz. Quello di Intel invece è un six-core senza HyperThreading, con frequenza massima di 4.1GHz, TDP di 65W e 9MB di Intel Smart Cache.

La scelta più sensata ricade ovviamente sul Ryzen 5 3600, più recente e ovviamente più potente rispetto al concorrente, ma se preferite Intel anche l’i5-9400F è una valida alternativa.

Miglior processore per streaming, gaming ed editing (meno di 500€)

Passiamo ora ad una fascia di processori dedicata principalmente a chi vuole dilettarsi nel gaming ma ha necessità anche di fare streaming su Twitch, con delle prestazioni ottime durante l’utilizzo di programmi come OBS, Twitch Studio e simili. A questo proposito l’unico modello attualmente consigliato è il Ryzen 7 3800X, un octa-core con frequenza base di 3.9GHz e boost fino a 4.5GHz, 32MB di cache L3, TDP di 105W e temperatura massima di 95°. Supporta memorie RAM DDR4 fino a 3200MHz. Al momento è la CPU meno costosa ma dalle prestazioni migliori per streaming e gaming.

Se cercate invece una soluzione più efficace per gestire al meglio l’editing video, magari utilizzando software come Adobe Premiere o Sony Vegas, potete puntare il Ryzen 9 3900X. E’ un processore dotato di 12C/24T, con una frequenza massima di 4.6GHz, 64MB di cache L3, TDP di 105W e tecnologia a 7nm. Secondo i diversi test e recensioni emerse in questi mesi, questo processore è in grado di migliorare notevolmente i tempi di rendering di video in FullHD e 4K rispetto all’attuale nona generazione Intel. Si ha un grosso vantaggio anche in termini economici, in quanto gli attuali Ryzen 3000 vengono offerti anche a 50-100€ in meno rispetto alle soluzioni top di gamma di Inte. Speriamo che con la decima generazione Intel riesca a recuperare molto del terreno perso in questi anni.

Miglior processore per workstation (meno di 1500€)

Le workstation sono quelle tipologie di computer destinate ad un utilizzo più professionale, solitamente in ambito lavorativo e business. Proprio per questo vengono realizzati dei processori specifici per questi sistemi, dai costi solitamente elevati, che sono in grado di fornire una potenza di calcolo di gran lunga superiore rispetto alle classiche CPU consumer. AMD con i suoi Threadripper 3000 ha sicuramente fatto centro, offrendo al pubblico dei processori professionali non troppo costosi e in grado di fornire performance significative. Il modello più economico è il Threadripper 3960X, con 24C/48T, frequenza massima di 4.5GHz, 128MB di cache L3 e TDP di 280W. E’ la scelta più sensata per chi vuole spendere il meno possibile ma avere comunque tra le mani un prodotto di ottimo livello.

In questa lista non abbiamo voluto ancora considerare i prossimi processore Intel di 10° generazione , in quanto ancora bisogna verificare eventuali test per capirne le effettive prestazioni, oltre alla disponibilità limitata sui vari rivenditori online.

Potrebbero interessarti anche...