NVIDIA spiega nel dettaglio la tecnologia DLSS presente in Control

NVIDIA ha mostrato diversi video della tecnologia DLSS applicata a Control e di come in futuro potrà essere utile per migliorare la grafica nei videogiochi.

NVIDIA DLSS, acronimo per Deep Learning Super-Sampling, è una tecnologia di antialiasing introdotta con le nuove schede video RTX. Rispetto al classico antialiasing, il DLSS permetteva di ottenere una qualità migliore, in alcuni casi, con un risparmio di risorse di circa il 40%. Uno dei primi esempi in cui è stata applicata è Final Fantasy XV.

NVIDIA spiega nel dettaglio la tecnologia DLSS presente in Control 1

Come potete vedere, la differenza di qualità è praticamente impercettibile mentre le performance sono leggermente migliori con il DLSS attivo. Inizialmente però la tecnologia NVIDIA DLSS non ebbe grandi risultati, a causa di un fastidioso effetto blur che poteva infastidire l’esperienza di gioco. Con il tempo NVIDIA ha nettamente migliorato questa opzione, rendendola un punto di riferimento per il futuro.

Nei giorni scorsi, Andrew Edelsten, Technical Director of Deep Learning at NVIDIA ha pubblicato un articolo nel quale viene mostrato il DLSS applicato ad uno dei titoli del momento, ossia Control. Dopo aver parlato dei vari effetti di ray tracing applicati a Control, eccoci di nuovo a parlare del titolo sviluppato da Remedy Games.

I giochi hanno bisogno della Super Resolution

Quando si parla di Super Resolution si intende quella tecnologia che permette di ottenere un’immagine di alta qualità, mantenendo comunque una stabilità frame per frame. Come sottolinea anche Andrew Edelsten nell’articolo, durante la ricerca è stato scoperto che determinati artefatti grafici, che spesso definiamo come bug, possono essere sfruttati per coprire eventuali dettagli mancanti dell’immagine. Da qui la necessità di sviluppare un’intelligenza artificiale che potesse automaticamente trasformare un bug in un vero e proprio elemento dell’immagine, come se andasse a correggere eventuali errori di rendering. Inizialmente questa AI non era molto efficace ma richiedeva ancora molto lavoro per essere ottimizzata. Ora invece è stato sviluppato un vero e proprio algoritmo di processione dell’immagine, applicato proprio a Control, che permette di avere un framerate più veloce del 75%.

La differenza è molto evidente, specialmente sui capelli della protagonista. Senza DLSS, appaiono poco dettagliati e ricchi di artefatti mentre con il DLSS vengono resi più naturali e fluenti. L’NVIDIA DLSS però non è sempre migliore in tutti i casi. Ci sono particolari scene infatti in cui la qualità crolla drasticamente, come ad esempio in situazioni in cui c’è un fuoco che arde. Le possibilità di miglioramento sono elevate.

Il Deep Learning è la chiave

Il Deep Learning è sicuramente uno degli strumenti necessari per ottenere una Super Resolution efficiente, che possa non solo restituire un’ottima qualità ma che permetta di mantenere alte le performance. Come molti di voi sapranno, il Deep Learning migliora con l’esperienza. Infatti i team di ricercatori di NVIDIA hanno utilizzato centinaia di sequenze di immagini e frame affinché l’algoritmo potesse analizzare frame per frame ogni singola sequenza e capire poi come poter applicare al meglio ciò che ha imparato, restituendo il risultato migliore. E’ la stessa tecnologia che viene impiegata ora in alcuni smartphone dotati di modulo a 48MP, dove in realtà vengono scattate 4 foto a 12MP, che poi vengono unite per ottenere la foto migliore.

Prima dell’uscita delle GPU Turing, questa cosa non era possibile almeno tecnicamente. Grazie ad una potenza massima di 110TFLOPS dei Tensor Core dedicati, si possono raggiungere risultati strabilianti, senza sacrificare le performance finali.

Nel video seguente vi mostriamo una scena in Unreal Engine 4 di una foresta completamente in fiamme:

A sinistra abbiamo l’algoritmo di processione delle immagini mentre a destra l’intelligenza artificiale sviluppata dai ricercatori NVIDIA. Al momento, l’algoritmo non è in grado di restituire una qualità dettagliata dell’immagine, tant’è che si può notare un leggero effetto blur che nasconde degli artefatti grafici. Secondo Andrew, con la dovuta ottimizzazione l’algoritmo sarà in grado di migliorare e pulire completamente l’immagine, mantenendo alti gli FPS.

L’NVIDIA DLSS applicato in Control è attualmente il migliore che sia stato applicato finora. NVIDIA sta investendo pesantemente in questa tecnologia, che siamo sicuri riuscirà a soppiantare definitivamente l’attuale antialiasing, che appesantisce abbondantemente le nostre schede video.

Potrebbero interessarti anche...