Baldur’s Gate 3: rivelato il primo trailer di gameplay

Dopo l’annuncio del 2019, di Baldur’s Gate 3 si era persa qualsiasi traccia. Fortunatamente oggi abbiamo modo di scoprire di più sul gioco grazie ad un gameplay.

In sviluppo presso Larian Studios, apprezzato autori della serie Divinity Original Sin, Baldur’s Gate 3 un gioco di ruolo molto atteso dai fan della saga. Dopo ben 20 anni dal secondo capitolo, ritorna in auge una delle serie GDR più apprezzate. Qualche giorno fa era possibile dare un’occhiata al gioco tramite alcune immagini leakate, che mettevano in mostra il comparto tecnico del titolo. Oggi però gli sviluppatori hanno rilasciato un lungo gameplay del gioco, partendo dalla classica creazione del personaggio fino ad arrivare alle prime fasi dell’avventura.

La presentazione, della durata di poco più di un’ora e mezza, si apre con una breve cinematic, che mostra il temuto Mind Flayer (che non ha nulla a che vedere con Stranger Things).

Subito dopo si passa alla creazione del personaggio che ci rappresenterà durante l’avventura.

Il giocatore potrà scegliere fra sei classi e nove razze, ognuna con caratteristiche e abilità peculiari. Starà a noi decidere quale accoppiata scegliere, in base anche al nostro stile di gioco e all’approccio con in quale vogliamo proseguire nella storia. Dopo un’altra cinematic introduttiva, si passa al gameplay vero e proprio, dove possiamo subito notare il comparto artistico e tecnico del titolo. Possiamo subito notare una gran cura per i dettagli ambientali, come l’erba, il fuoco acceso oppure le semplici rocce che fanno da sfondo. In alcuni frangenti si possono vedere degli scorci panoramici veramente suggestivi, che mettono in risalto l’ottimo lavoro svolto dagli sviluppatori.

L’interfaccia sembra subito chiara ed intuitiva. In alto a destra troviamo la mappa di gioco, che si mostrerà man mano che proseguiremo nelle varie zone. In basso a sinistra invece troviamo le quattro abilità che potremo usare per sconfiggere i nemici mentre al centro è presente l’inventario, messo in bella mostra nell’HUD e permette quindi di utilizzare oggetti, power-up e consumabili in maniera rapida.

Per quanto riguarda il movimento, Baldur’s Gate 3 sarà un titolo completamente open-world, quindi esplorabile in ogni sua parte, con la possibilità di poter scegliere il tipo di telecamera. Infatti potremo decidere se adottare una visuale isometrica in stile Diablo oppure avvicinarci al personaggio quasi in terza persona. Anche in questo caso il giocatore avrà il pieno controllo sul gioco, decidendo come affrontare i combattimenti secondo i propri gusti.

A differenza di un titolo come Diablo, il combattimento è a turni e l’esito degli attacchi verrà deciso sotto forma di lancio di un dado, in pieno stile Dungeons & Dragons. Per facilitare il compito, gli sviluppatori hanno inserito un valore in percentuale che mostra quindi la probabilità che un dato colpo ferisca il nemico. I combattimenti saranno sin da subito parecchio ostici, con una piccola dose di fortuna dettata appunto dal lancio dei dadi. Non bisognerà quindi prendere sotto gamba anche il nemico più debole poiché potreste ritrovarvi sconfitti già nei primi minuti di gioco. Tale approccio a turni può essere utilizzato anche per cogliere di sorpresa i nemici, sfruttando l’ambiente circostante.

Non mancherà ovviamente una narrazione che permetterà di conoscere meglio non solo il nostro personaggio ma anche tutti gli NPC che incontreremo e con il quale instaureremo dei dialoghi, le cui scelte andranno ad influire sull’avventura. Il gioco sarà inoltre ricco di segreti e collezionabili, che ricompenseranno quindi i giocatori più attenti all’esplorazione.

Baldur’s Gate 3 segue uno stile molto più simile a Divinity Original Sin, tant’è che quest’ultimo è stato sviluppato proprio da Larian. Siamo curiosi di scoprire quanto ancora avrà da offrire questo titolo.

Potrebbero interessarti anche...