Categorie
News

Chiuso TNT Village, il portale per lo scambio etico dei contenuti

Da qualche giorno il sito TNT Village ha ufficialmente chiuso i battenti. A comunicarlo lo stesso Luigi Di Liberto, fondatore di TNT Village.

TNT Village è stato per anni un noto portale che condivideva, secondo l’idea di scambio etico, materiale non più reperibile sul commercio ma comunque protetto dal diritto d’autore. L’amministratore Luigi Di Liberto appoggiava l’idea della “libera condivisione”, tant’è che negli anni il forum ha acquisito una notorietà veramente enorme, tanto da essere il punto di riferimento per tutti coloro che cercavano film, serie TV, musica e giochi in formato torrent.

Il sito era strutturato in categorie, così che ogni utente potesse cercare i contenuti di proprio interesse direttamente nella sezione dedicata. TNT Village ha chiuso ufficialmente il 30 Agosto 2019, con un messaggio di Luigi di Liberto che recita “Per ora una pausa per avere una buona piattaforma, spero di avere almeno il 24-05-2020, dopo non lo so.“, accompagnato dalla seguente immagine:

Chiuso TNT Village, il portale per lo scambio etico dei contenuti 1

Come si può notare, andando ora sul sito tntvillage.scambioetico.org ci si trova davanti ad un messaggio che dice “Purtroppo su decisione di Di Liberto, non imputabile alla nostra volontà e con estremo rammarico, vi informiamo che il sito e il forum sono chiusi.”. Ciò che però lascia un velo di speranza per una possibile nuova apertura, oltre alla data comunicata da Luigi Di Liberto, è la presenza di un link di download, che permette di scaricare il dump delle release del sito fino al 30 Agosto 2019, data di chiusura di TNT Village. Ciò significa che chiunque, con un minimo di competenza, può ricreare nuovamente i torrent e i magnet sul proprio PC e condividerli nuovamente in altri lidi.

Il sito TNT Village nacque nel 2004 grazie a Luigi Di Liberto, titolare dell’Associazione Scambio Etico, che promuoveva una condivisione libera dei contenuti. Negli ultimi anni è persino nato il cosiddetto Partito Pirata, che si basava proprio sulle idee di Di Liberto. Attualmente il sito contava centinaia di migliaia di release, scaricabili sotto forma di torrent o magnet. Negli anni il portale è stato oggetto di diverse denunce per violazione dei diritti d’autore ad opera di aziende cinematografiche come Eagle Pictures, SIAE ed Edi Ermes.

I motivi per cui TNT Village ha chiuso, forse temporaneamente a giudicare dal post di Facebook, possono attribuirsi al fatto accaduto circa 4 mesi fa, quando Luigi Di Liberto è stato processato proprio per la creazione del TNT Village Forum e per cui potrebbe essere condannato a 4 anni di carcere.

Forse per paura, Luigi Di Liberto ha deciso così di chiudere per i momento TNT Village, in attesa che possa rinascere dalle ceneri. Il fondatore, dell’età di 67 anni, ha sempre combattuto la sua battaglia politica contro i diritti degli autori, specificando come TNT Village non è mai stato un sito con finalità di lucro ma basato sulla conservazione della conoscenza. Attraverso il concetto di scambio equo si permette agli autori delle opere di godere dei guadagni del loro lavoro, prima che questa venga condivisa con tutta la rete.

Ora che TNT Village ha chiuso, c’è molto rammarico tra le migliaia di utenti che da anni usufruivano di questo sito per reperire quel materiale che difficilmente si può trovare in edizione home video o sulle varie piattaforme streaming.

Voi cosa ne pensate? Utilizzavate anche voi TNT Village?

Chiuso TNT Village, il portale per lo scambio etico dei contenuti ultima modifica: 2019-09-03T23:18:35+02:00 da Marco Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.