Corso di C++ Parte 2: input e output

Nella seconda parte del corso di C++ vedremo i comandi utilizzati per gestireinput, output e stampa. Lo scorso articolo abbiamo fatto un excursus riguardo il concetto di variabile. Oggi uniremo i due topic, mettendoli in pratica su Code::Blocks.

Input

L’input è quella variabile che il codice riceve in ingresso per eseguire il programma. Solitamente si tratta di un valore dato da tastiera e permette di inizializzare il programma. In C viene utilizzata la funzione scanf() per analizzare l’input dal canale standard stdin (standard input) ed utilizzarlo nel programma. In C++, con il comando cin>>, comunichiamo al programma che quelle date variabili dovranno essere ricevute da un determinato input (es. tastiera). Di seguito trovate un brevissimo schema delle due funzioni a confronto:

CC++
Input
scanf(“%d, &n)
cin>>a>>b

La principale differenza tra le due risiede nella struttura interna delle due funzioni. Mentre scanf legge un input da tastiera (considerato carattere), lo converte nel tipo della variabile dichiarata (tramite il %) e lo inizializza in tale variabile (con il simbolo &), cin riconosce immediatamente il tipo di carattere della variabile, senza ulteriori conversioni. Una comodità non da poco, considerando che in un programma bisogna tener conto anche del tempo di risposta dello stesso.

Output

L’output è il risultato del programma, ovvero ciò che il codice restituisce all’utente. Il funzionamento è più o meno il medesimo in entrambi i linguaggi. Cambia solamente la struttura, che vi mostriamo di seguito:

CC++
Output
printf()
cout<<

Bisogna fare attenzione ad un dettaglio importante. Nella stampa dell’output, se utilizziamo le virgolette vuol dire che il programma mostrerà un semplice messaggio di testo, anche se il messaggio contiene il nome di una variabile. Per stampare il contenuto di una specifica variabile, ometterle semplicemente. Inoltre, in C ogni contenuto da stampare è separato da una semplice virgola, mentre in C++ bisogna utilizzare le “<<" dopo ogni contenuto. Può sembrare poco intuitivo, ma è solo questione di abitudine.

Programma di esempio

Dopo questa breve introduzione teorica, vi mostriamo un facilissimo programma in C++ che unisce i primi due capitoli del corso fatti finora.

programma-input-output

Andiamo ad analizzare insieme la parte relativa alla funzione principale main. Inizialmente si sono definite due variabili, senza inizializzarle, chiamate “a” e “b”. In seguito abbiamo utilizzato la funzione “cout<<" per stampare un messaggio a schermo che chiedesse all'utente di inserire le due variabili, seguito dall'utilizzo della funzione "cin>>” per poter inserire l’input. Fatto ciò abbiamo definito una terza variabile “c” che abbiamo inizializzato come la somma di a e b. Infine abbiamo stampato un messaggio a schermo che visualizzasse la somma dei due numeri. E’ molto semplice riprodurre questo esempio anche nel linguaggio C, dopo il confronto fatto. Nella prossima parte andremo a scoprire i vari cicli più comuni nel linguaggio C++.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!