GodMode in Windows 10: tutti i dettagli da conoscere

La GodMode è un particolare collegamento nascosto presente dal ben apprezzato Windows 7. Anche in Windows 10 è stato mantenuto e in questo articolo ve ne mostriamo tutti i segreti.

La GodMode racchiude al suo interno alcuni collegamenti rapidi che possono essere utili per accedere ad alcune aree di Windows senza scomodare la funzione ricerca oppure il menù Start. Inoltre la GodMode permette di accedere direttamente anche a collegamenti interni alle categorie principali, evitando passaggi di click superflui.

Come attivare la GodMode

Prima di passare alla descrizione completa di questa modalità nascosta di Windows 10, è doveroso parlare di come attivarla. La procedura è parecchio banale e basta seguire semplicemente i passaggi mostrati di seguito:

  1. Fare click con il tasto destro sul desktop e selezionare Nuovo–>Cartella.
  2. Rinominare la cartella con il codice GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}

A questo punto noterete che l’icona della cartella è cambiata ed è anche scomparso il nome della stessa. Una volta cliccato due volte con il tasto sinistro del mouse si apriranno i 210 collegamenti presenti.

GodMode in Windows 10

Dopo aver spiegato brevemente come attivare la modalità GodMode su Windows 10, vediamo tutto quello che c’è da sapere.

Account utente

Qui sono presenti opzioni che riguardano la creazione, l’eliminazione e la gestione di tutti gli account utente creati sul sistema operativo. E’ possibile inoltre modificare le password di accesso ai vari profili.

Audio

Permette di gestire le impostazioni relative all’audio, come il volume, la frequenza in uscita o il tipo di dispositivo utilizzato per la riproduzione, nel caso usiate delle cuffie.

Centro connessioni di rete e condivisione

Da qui è possibile regolare tutto ciò che riguarda la connessione ad internet del nostro PC, come la scheda di rete e le impostazioni dei vari protocolli. Ovviamente si tratta di modifiche superficiali, che conviene fare direttamente dal pannello di controllo del proprio router. Windows semplicemente permette di verificare che sia possibile connettersi correttamente ad internet da quello specifico dispositivo.

Dispositivi e stampanti

Se volete associare un dispositivo Bluetooth a Windows 10 oppure aggiungere un nuovo device, questa è la sezione adatta. Oltre a questo si possono modificare le preferenze relative alla connessione Bluetooth oppure configurare i dispositivi predefiniti, come stampanti, tastiere e così via.

Programmi e funzionalità

Questa è sicuramente una delle aree più utilizzate da chi utilizza un minimo il PC poichè permette di disinstallare qualsiasi programma dal computer con un semplice click. Ovviamente vale anche per gli aggiornamenti di Windows 10, nel caso qualcuno dia problemi di funzionamento. Si possono anche impostare alcuni programmi per l’avvio in modalità compatibile con una versione precedente di Windows, se non fosse uscita una versione aggiornata del software.

Risoluzione dei problemi

Viene utilizzata sempre meno spesso poichè molte volte la risoluzione al nostro problema si trova facilmente dopo qualche minuto di ricerca. Però in rari casi è utile ricorrere alla Risoluzione dei problemi di Windows, quando si verificano dei problemi sui driver dei collegamenti oppure sulla mancata installazione di un dispositivo USB.

Sistema

La sezione Sistema riguarda essenzialmente il miglioramento delle performance del sistema operativo. Qui si possono trovare le impostazioni relative agli aspetti visivi del sistema operativo, ai processi di avvio di Windows e tutte quelle opzioni di sistema che possono aiutare a rendere il sistema più fluido ed accessibile.

Strumenti di amministrazione

Gli strumenti di amministrazione contengono collegamenti riguardanti principalmente la gestione del disco rigido, in particolar modo delle partizioni del sistema. Sarà infatti possibile accedere all’area dedicata alla deframmentazione e alla creazione/eliminazione delle partizioni di Windows. Specialmente quest’ultima opzione è utile quando si vuole effettuare un RAID tra diversi hard disk.

Windows Defender Firewall

Esistono tre categorie di utenti. Chi utilizza un antivirus esterno, chi preferisce non utilizzarne nessuno e chi si appoggia a quello predefinito, ossia Windows Defender Firewall. Se siete utenti che utilizzano il computer solamente per la navigazione, senza installare troppe applicazioni, Windows Defender è più che sufficiente. In caso contrario è meglio dotarsi non solo di una buona protezione contro virus e malware ma soprattutto di una buona dose di buon senso.

Proteggere il proprio PC da attacchi indesiderati è fondamentale ma lo è ancor di più stare attenti a quali siti si vanno a visitare e a ciò che si potrebbe scaricare o installare sul computer.

Nel caso in cui utilizziate Windows 10 su notebook potreste notare alcune categorie aggiuntive, come Opzioni risparmio energia, per ottimizzare la durata della batteria, e Synaptics TouchPad, per regolare le impostazioni del touchpad del portatile.

Potrebbero interessarti anche...

Facci sapere la tua opinione!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.