amazon gaming week 2020

Xbox Series X sarà retrocompatibile con centinaia di titoli al lancio

Nella giornata di oggi, Jason Ronald, Partner Director of Program Management dell’Xbox Platform Team, ha svelato su Xbox Wire ulteriori dettagli sul viaggio intrapreso dal team di Xbox per rendere Xbox Series X la console più compatibile di sempre, offrendo inoltre informazioni aggiuntive sulle innovazioni che hanno reso migliaia di giochi retrocompatibili con risultati mai ottenuti prima, tra cui la nuova tecnica di ricostruzione HDR e il Quick Resume.

In più, il Partner Director ha rivelato nuove funzionalità rese possibili dalla potenza e dai progressi di Xbox Series X che consentiranno l’esecuzione di titoli selezionati a risoluzioni più elevate e al doppio del frame rate originale.

Il tema della retrocompatibilità è sempre stato un argomento molto dibattuto nel mondo delle console, a partire dalla PS3, che supportava i titoli PS2 in formato disco solamente con i primi modelli da 80GB, sino ad arrivare all’attuale PS4, che a causa dell’impossibilità di emulare un processore complesso come il Cell di PS3 non permette l’avvio di giochi PlayStation 3 in formato disco.

Se invece passiamo dal lato Xbox la situazione migliora parecchio. Infatti Xbox One X è in grado di supportare oltre 500 titoli Xbox 360, con tanto di miglioramenti di performance, ma anche della primissima Xbox tramite download digitale. Su questo aspetto Microsoft è sempre stata molto vicina alla community, cercando di creare un sistema completo di intrattenimento in grado di resistere per varie generazioni, supportando negli anni le nuove feature che vengono introdotte tramite le successive console. Il suo cavallo di battaglia è sicuramente anche l’Xbox Game Pass, che tramite una spesa davvero contenuta permette di scaricare e giocare a centinaia di titoli, anche quelli più recenti che vengono rilasciati sia in formato fisico che digitale lo stesso giorno. Questo è lo sforzo di anni di innovazione tecnologica, duro lavoro e soprattutto il supporto della community, che insieme hanno permesso di realizzare sistemi sempre più flessibili e personalizzabili.

Xbox Game Pass

Con Xbox Series X giunge un’ulteriore sfida per Microsoft, che vuole estendere la retrocompatibilità sino alla primissima generazione. Non è stato sicuramente un compito semplice, per via delle differenze architetturali di ben quattro generazioni di console e quindi dell’avanzamento tecnologico che ha creato un divario prestazionale evidente. Gli sviluppatori hanno avuto la necessità di ottimizzare al meglio il processore custom AMD per far sì che anche i titoli più vecchi potessero girare fluidamente sulla nuova console. Allo stato attuale, Xbox Series X è in grado di supportare centinaia di giochi provenienti dalle diverse generazioni di Xbox. Attraverso ore e ore di testing da parte degli sviluppatori, si è riusciti ad arrivare ad un risultato davvero incredibile. La cosa più interessante è che grazie all’SSD NVMe, che supporta la Xbox Velocity Architecture, ogni titolo potrà essere giocato nella sua forma migliore, con un aumento di prestazioni rispetto alla console per cui è stato originariamente rilasciato e tempi di caricamento sensibilmente ridotti. Inoltre le funzionalità introdotte con Xbox Series X, tra cui il Quick Resume, riguarderanno anche i titoli retrocompatibili.

Per concludere, Xbox Series X non è solamente una console che vuole guardare al futuro dei videogame, con una grafica superba fatta di illuminazione più realistica e dettagli ancora più netti, ma è un sistema di intrattenimento completo che racchiude in sé tutta l’anima di Xbox.

Potrebbero interessarti anche...