Web Hosting

Le app di Google da installare sullo smartphone

In questo articolo troverete le app di Google che vi saranno molto utili da installare per semplificare alcune azioni che normalmente svolgiamo su smartphone.

Oramai utilizziamo lo smartphone per qualsiasi cosa, dalla posta elettronica alla semplice ricerca in rete. E’ diventato uno strumento quasi indispensabile, specialmente per chi vuole restare al passo con i tempi e rimanere sempre in contatto con i propri amici. Google è senza dubbio una di quelle aziende che ogni giorno cerca di sviluppare nuove tecnologie affinché questi strumenti possano risultare più completi e alla portata di tutti. Molti avranno sentito parlare sicuramente di Gmail, Drive e tanti altri software che permettono di archiviare file o inviare messaggi. Inizialmente questi programmi sono stati sviluppati per smartphone, proprio per la praticità di poter accedere al proprio account Google, e relativi servizi, ovunque noi siamo. La scelta di installare app di Google su smartphone è comoda per diversi motivi:

  1. Consumo di RAM minore rispetto al browser
  2. Collegamento rapido per un accesso veloce
  3. Dimensioni contenute

Proprio per questo è consigliato installare app di Google sui propri dispositivi mobili. In questo articolo vedremo quelle più utili. Andremo a parlare sia delle app più comuni che di quelle un po’ meno note.

Gmail GO

Gmail è un’idea nata quasi per gioco. Infatti nel 1 Aprile 2004 venne pubblicata la prima beta del programma e rimase tale per ben 5 anni, fino alla release definitiva nel 2009. Inizialmente l’applicazione disponeva solamente di 1GB di spazio di archiviazione, all’epoca un’infinità. Oggi è arrivata a proporre ben 15GB di memoria per contenere messaggi, allegati e contatti. Gmail è sicuramente il servizio di posta elettronica più utilizzato al mondo attualmente, insieme ad Outlook. Oltre a fungere da clienti di posta elettronica, Gmail permette di salvare la propria rubrica direttamente nel proprio account Google. In questo modo sarà possibile ripristinare la rubrica su un nuovo dispositivo semplicemente associando le credenziali di Google.

Attualmente esistono due versioni di Gmail: classica GO. A livello funzionale non cambia assolutamente nulla. L’unica differenza è che la versione GO è notevolmente più leggera e veloce, per quei dispositivi abbastanza datati da non avere sufficiente memoria per ospitare app troppo pesanti. Infatti si tratta di soli 9,9MB contro gli oltre 20-25MB della versione standard. Una differenza piuttosto consistente, che può permettere ad alcuni di voi di risparmiare spazio essenziale sul dispositivo.

A livello di interfaccia, Gmail GO è molto simile alla versione originale, ma con una grafica più pulita e minimale:

App di Google: Gmail GO

Se possedete uno smartphone datato, è utile poter usufruire di Gmail GO.

Google Maps

Google Maps non penso che abbia bisogno di presentazione. E’ probabilmente l’unica app che viene utilizzata per consultare mappe e percorsi stradali di tutto il mondo. Offre la possibilità di impostare una destinazione e di essere guidati verso il punto d’incontro, attraverso indicazioni date da un assistente vocale. Il sistema è affidabile e preciso, basandosi ovviamente sull’attivazione del GPS e della geolocalizzazione. Esiste però una versione di Google Maps, denominata Google Maps GO, che offre, allo stesso modo, la possibilità di consultare le mappe ma senza la possibilità di impostare il navigatore in tempo reale. Per chi non sente il bisogno di dover attivare l’assistente vocale ma vuole comunque un programma ben fatto e che raccolga quante più informazioni possibili su luoghi, punti d’interesse e destinazioni precise, può benissimo utilizzare Google Maps GO.

App di Google: Google Maps Go

Anche in questo caso, come per Gmail GO, abbiamo un considerevole risparmio in termini di spazio. Si parla infatti di soli 167KB a fronte di svariati MB per la versione normale. A livello grafico non si notano particolari differenze.

Google Traduttore

Google Traduttore è noto per le sue traduzioni non proprio precisissime. Però c’è da dire che negli anni è migliorato notevolmente, con risultati davvero soddisfacenti. Se viaggiate molto e avete bisogno di un traduttore sia scritto che vocale, l’app di Google Traduttore è sicuramente la scelta più azzeccata. Con oltre 70 lingue, vi permetterà di poter affrontare qualsiasi viaggio all’estero senza la paura di non sapere la lingua locale. Il programma permette di tradurre in tempo reale un’intera conversazione, così da poter instaurare dei veri e propri dialoghi senza dover necessariamente prendere delle lezioni di base.

App di Google: Google Traduttore

L’applicazione permette inoltre di poter inquadrare una scritta e tradurla in tempo reale in italiano o in qualunque altra lingua disponibile. Uno strumento senz’altro utile per affrontare viaggi all’estero.

Google Drive

Chiunque conoscerà sicuramente Google Drive, il servizio di Google che permette di conservare file tramite sistema Cloud. Al giorno d’oggi la tecnologia Cloud è in forte sviluppo, complice anche la repentina evoluzione della tecnologia, che ci sta spostando verso un mondo sempre più digitale. Dopo essere passati dal conservare le foto negli album agli smartphone, ora non sarà più necessario nemmeno archiviarle nei nostri dispositivi. Ci penserà Google ad immagazzinare tutte le nostre immagini, senza occupare spazio sul telefono.

Già disponibile anche su desktop, Google Drive è un servizio efficiente e ben organizzato. Per usufruirne bisogna avere ovviamente un account Google attivo. Una volta entrati nell’app potrete iniziare subito a caricare le vostre foto, sfruttando la connessione Wi-Fi del vostro abbonamento internet. Ovviamente non vi consigliamo di utilizzare una connessione dati, andando a consumare tutti i giga della vostra offerta. Il piano gratuito prevede uno spazio di archiviazione di 50GB, più che sufficienti se lo utilizzate solamente per le foto. Se invece volete utilizzarlo per altri tipi di file, come video o documenti, già iniziano ad essere un po’ stretti. In questo caso è possibile sottoscrivere un abbonamento mensile, che aumenterà la vostra soglia.

Ci sono tre tipi di abbonamenti. Il primo è da 1,99€/mese e vi offre 100GB di spazio a disposizione, il secondo è da 9,99€/mese con 1TB di archiviazione ed infine il terzo arriva a 99,99€/mese per 10TB. Google ha però annunciato l’arrivo di Google One, altro servizio simile a Google Drive, che offrirà sempre dei piani di abbonamento dal prezzo molto vantaggioso. Al momento però non si sa nulla riguardo il suo rilascio ed eventuali dettagli di un piano gratuito.

AdSense

Per chi gestisce un sito web il servizio Google AdSense probabilmente non risulterà una novità. Se invece non lo conoscete, si tratta di un servizio di Google che permette ai chi gestisce un blog o una piattaforma online di poterla monetizzare attraverso l’inserimento delle pubblicità. Ci sono diverse tecniche per poter ottimizzare il guadagno di un sito web ed ottenere le massime conversioni dal vostro blog, che abbiamo già spiegato in precedenti articoli. Utilizzare AdSense è essenzialmente molto semplice, anche perché ora è possibile impostare degli annunci automatici nelle pagine, tramite l’inserimento di un semplice codice HTML all’interno del template. Attraverso la pagina ufficiale del servizio è possibile monitorare non solo i guadagni derivanti dalle pubblicità ma anche quante volte un annuncio viene visualizzato rispetto al numero di volte che viene effettivamente cliccato dall’utente visitatore.

L’app di Google per smartphone di AdSense è essenzialmente una versione ottimizzata appositamente per dispositivi mobili e mostra, in maniera semplificata,. gli stessi dati chi visualizzereste se utilizzaste il servizio da PC.

E’ sicuramente molto comoda per poter monitorare il guadagno del vostro sito in qualunque momento.

Google Assistant

Alcuni di voi ricorderanno sicuramente la conferenza Google I/O di quest’anno, dove è stata mostrata una conversazione tra l’assistente Google e una persona reale. In questo video venivano mostrate le potenzialità del machine learning e  del deep learning, in grado di rendere un’intelligenza artificiale molto simile, se non irriconoscibile, ad una persona reale. La presentazione mostrava una conversazione che riguardava la prenotazione di un appuntamento. E’ incredibile come il prodotto di Google fosse in grado di gestire ogni singola domanda con una naturalezza impressionante.

Attualmente questa funzionalità ancora non è disponibile poiché in sviluppo, ma tramite l’applicazione ufficiale è già possibile testare con mano l’assistente vocale di Google, disponibile anche in italiano. Il sistema è molto preciso e riconosce molto chiaramente ogni nostra richiesta. Si può dire che è il diretto concorrente di Siri e potrebbe sicuramente scavalcarlo, se la tecnologia di machine learning si rivelasse sorprendente proprio come ci è stata mostrata.

L’intelligenza artificiale è un campo ormai in pieno sviluppo. Ogni giorno nascono nuove idee ed applicazioni utili che sfruttano tale tecnologia. Tra le tante ci sono sicuramente delle idee potenzialmente interessanti, che potrebbero non solo cambiare la vita di molte persone ma anche evolverla in maniera significativa.

Google Keep

Google Keep è un’app di Google che vi aiuterà ad impostare un promemoria o una nota nella maniera più semplice possibile.

App di Google: Google Keep

Avete bisogno di farvi una lista della spesa o di ricordarvi un appuntamento? Nessun problema. Google Fit ve lo ricorderà al posto vostro. Grazie ad una schermata principale davvero minimale e facile da utilizzare, potrete in pochi minuti creare il vostro promemoria. Per velocizzare il processo, potrete anche fare un promemoria vocale, che verrà automaticamente trascritto dall’applicazione. Oltre a delle semplici note potete anche impostare dei punti d’incontro in date specifiche, così da ricordarvi dove e quando avete uno specifico appuntamento in uno specifico luogo. L’ottima organizzazione dell’app vi permetterà di catalogare e rinominare i promemoria secondo lo schema che più gradite, anche in gruppi ben specifici. E’ possibile anche caricare una propria foto ed inserisci una nota abbinata.

Insomma è la migliore applicazione per ricordare qualunque cosa.

Fit

Siete amanti dell’attività fisica e volete tenere d’occhio la vostra attività motoria? L’app di Google Fit è la risposta alle vostre domande. Se disponete di un dispositivo Wear OS o anche semplicemente di uno smartphone, allora potete iniziare subito a provare questa applicazione. Dall’interfaccia molto intuitiva e ben fatta è possibile monitorare i chilometri percorsi, i passi effettuati e registrare le variazioni di peso durante le settimane. Potrete anche impostare degli obiettivi, così da spronarvi a fare sempre di meglio per superare i vostri limiti. E’ possibile anche impostare un percorso ben preciso da seguire, sempre tramite l’applicazione.

Un grafico molto chiaro vi mostrerà i progressi giorno per giorno, valutando se è il caso di aumentare il ritmo o di allentare un po’ la presa. Esteticamente è molto carina e ben organizzata. La registrazione dei passi in alcuni casi non è proprio precisissima, però è comunque un’app di Google costantemente aggiornata e completamente gratuita. A dispetto di altre applicazioni che richiedono obbligatoriamente il collegamento ad un dispositivo proprietario, come Garmin o FitBit, questa si può utilizzare semplicemente tenendo lo smartphone in tasca e facendo la propria attività fisica.

Snapseed

Cercate un’applicazione che vi permetta di modificare foto e immagini in maniera professionale ma gratuitamente? La soluzione è Snapseed.

App di Google: Snapseed

Si tratta di un app di Google veramente ottima, che potrebbe benissimo sostituire programmi più professionali, come ad esempio Photoshop o Lightroom. Ovviamente il paragone è molto modesto, però, considerando il fatto che Snapseed è totalmente gratuita, ci sentiamo di metterle a confronto. Una volta aperta, basterà tappare sullo schermo per poter aprire una qualsiasi foto presente nella nostra galleria ed iniziare subito con la modifica. All’interno è possibile trovare tantissimi strumenti per applicare filtri, effetti di luce e contrasti alle foto, con risultati davvero interessanti. Potrete ritagliare una foto, cambiarla di prospettiva o addirittura modificarne l’intera colorazione, creando degli effetti visivi molto convincenti.

Se volete un’applicazione davvero ottima per modificare rapidamente le vostre foto su smartphone, Snapseed è un’opzione da valutare.

Condividi questo articolo sui social network!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *