Android 11 Developer Preview 4: tutte le novità

Nei giorni scorsi Google ha rilasciato Android 11 Developer Preview 4, che sarà ufficialmente l’ultima release dedicata agli sviluppatori e ai soli possessori di Google Pixel 2 o superiori.

Come già annunciato da Google stessa, la prima Beta release di Android 11 verrà rilasciata ufficialmente il 3 Giugno. Questo prossimo passo della roadmap avvicina il momento della release ufficiale, nonostante sia già stato ritardato il rilascio della Beta 1 a Giugno anziché Maggio.

Infatti il mese di Maggio doveva essere quello che avrebbe portato il passaggio dalla Developer Preview alla Beta 1 ma a causa del coronavirus è stato cancellato l’evento dedicato e quindi si è optato per il rilascio di un’ulteriore Developer Preview, non prevista inizialmente dalla roadmap, anziché passare alla Beta.

Ecco quindi la roadmap aggiornata:

Android 11 Developer Preview 4: tutte le novità 1

Sembra quindi che Google rilascerà comunque tre versioni Beta nei prossimi mesi, probabilmente facendo slittare la distribuzione della release ufficiale.

Dopo questa premessa dovuta, andiamo a scoprire le novità della Developer Preview 4 di Android 11.

Novità di Android 11 Developer Preview 4

Ricordiamo che le Developer Preview di Android 11 sono disponibili solamente su dispositivi Google Pixel 2/2 XL, 3/3 XL e 4/4 XL. Il download è disponibile qui e potete tranquillamente installarlo e flasharlo per testare gli ultimi aggiornamenti prima della beta. Consigliamo comunque ai soli sviluppatori di installare queste release in quanto possono contenere bug o problemi.

Detto questo, cominciamo col dire che questa release porta con se un bug, già noto a Google, e che verrà risolto successivamente. Il bug non è collegato direttamente alla Developer Preview 4 quanto al fatto che se si effettua il downgrade ad Android 10 non sarà più possibile sbloccare lo schermo con il volto.

Per quanto riguarda le novità, non ci sono particolari aggiornamenti da segnalare, se non alcune modifiche a specifiche funzioni multitasking, come l’introduzione del tasto Seleziona per poter prelevare una parte di testo da altre app già aperte. Viene introdotto anche un tutorial che guida gli utenti all’utilizzo delle gesture, per far sì che chi utilizza Android per la prima volta, magari passando da iOS, non si trovi spiazzato con il nuovo sistema operativo.

Come era lecito aspettarsi, questa release non introduce grossi cambiamenti a livello tecnico, che comunque sono stati già messi in evidenza nelle precedenti Developer Preview. Ora non ci resta che attendere l’evento online dedicato alla Beta, che speriamo risolva tutti i bug finora e emersi e dia la possibilità a chiunque di poter provare finalmente Android 11.

Potrebbero interessarti anche...