Categorie
Software

I migliori programmi per il benchmark del PC

Aggiornato il 6 Ottobre 2019 alle 17:18

Con il termine benchmark si indica una serie di test atti a verificare il corretto funzionamento di un computer. Eseguire questi test regolarmente aiuta a capire se qualche componente sta iniziando a dare segni di cedimento e quindi è necessario sostituirla. Oggi vedremo alcuni tra i migliori programmi per il benchmark del PC.

Come eseguire un benchmark

I benchmark sono test hardware atti a mettere sotto stress le componenti del proprio PC. Se vengono eseguiti una sola volta, possono restituire risultati che sono lontani dalle reali performance delle proprie componenti. E’ quindi importante eseguire i test un numero considerevole di volte (ad esempio 5-6), così da eliminare quelle variabili che possono aver influito in uno dei test effettuati.

E’ fondamentale inoltre che durante i benchmark non ci siano applicazioni pesanti attive o comunque in background perché possono notevolmente influire sul carico di lavoro di GPU e CPU, andando a produrre un risultato fuori dalle aspettative o comunque poco preciso.

Se siete degli overclocker novizi e volete testare i cambiamenti con uno stress test, vi invitiamo a non agire troppo sulle frequenze delle singole componenti, magari effettuando dei miglioramenti minimi e fare dei testi di volta in volta.

OCCT

OCCT è tra i migliori programmi per il benchmark sulla scheda video e sul processore. E’ possibile eseguire sia test sui core della CPU che benchmark 3D, impostando un limite di tempo degli stessi, al termine del quale verranno visualizzati dei grafici che raffigurano i picchi di temperatura, voltaggi, frequenze e valori critici. Da questo test è possibile capire se la CPU e la GPU sono sostenute da un buon sistema di raffreddamento o se sono pronte per la pensione.

3DMark e PCMark

3DMark e PCMark sono due programmi a pagamento che permettono di eseguire test mirati su CPU e GPU, dedicati esclusivamente al gaming su PC. E’ uno dei programmi di riferimento quando bisogna confrontare le performance di determinate componenti. Al termine dei test viene restituito un punteggio globale, sia single core che multi core, che poi viene registrato in una classifica, potendo quindi valutare quale componente ha ottenuto il punteggio migliore.

Per ottenere un risultato quanto più attendibile possibile, 3DMark si avvale di benchmark molto mirati, come ad esempio lo stress test della GPU in risoluzione 4K. Da poco è disponibile anche VRMark, per verificare se il vostro PC è pronto per il gaming VR.

Il costo di 3DMark e PCMark 10 è di 29,99$ su Steam, mentre VRMark si può acquistare a 19.99$.

PassMark Performance Test

Altro ottimo programma a pagamento per eseguire benchmark del PC è PassMark Performance Test, disponibile per l’acquisto a 29,00$. E’ uno dei software per i test hardware più datati sul mercato, con la prima release rilasciata nel lontano 1999. Da allora di progressi ne sono stati fatti veramente tanti e ora siamo arrivati alla versione 9. Quest’ultima versione continua inoltre ad essere aggiornata costantemente, per offrire il supporto alle ultime librerie e schede video. Ora infatti è possibile eseguire test su API Vulkan e DX 12. E’ stato aggiunto anche il supporto alle schede video RTX e quindi al ray tracing, per misurare le capacità anche con la nuova tecnologia di Nvidia.

MemTest86+

MemTest86 è lo strumento più famoso per controllare lo stato della RAM. E’ senza dubbio uno tra i migliori programmi per il benchmark della RAM e rilevamento di eventuali errori. Per utilizzarlo al meglio, bisogna creare un CD di boot del programma, masterizzando il file .iso su un support ottico. Dopo di che bisognerà riavviare il PC ed impostare il CD di MemTest86 come primario dal BIOS, così che il benchmark venga avviato subito prima del sistema operativo. Una volta che il test sarà partito, dovrete solamente attendere che il programma analizzi ogni banco di RAM presente nel PC, controllando che non ci siano errori. Per completezza, eseguite il benchmark sulla RAM 2-3 volte, in modo da avere qualche certezza in più sul risultato.

ATTO Disk Benchmark

Anche l’hard disk ha bisogno delle dovute attenzioni. La continua installazione/disinstallazione dei programmi va ad influire sui vari settori del disco rigido. L’età media di un hard disk si attesta sui 3 anni circa. E’ doveroso, dunque, eseguire test regolari per verificare eventuali cali di velocità. ATTO Disk Benchmark permette proprio di testare queste proprietà, mostrando anche la salute del proprio hard disk, secondo diversi valori come settori allocati, errori di scrittura o quant’altro. Se cercate un programma che mostri solamente la salute dell’hard disk, potete installare CrystalDiskInfo.

Spesso è anche importante eseguire una deframmentazione del disco, per poter riallocare correttamente i settori dell’hard disk che non contengono più informazioni.

Prime95

Prime95 esegue benchmark solamente sulla CPU, verificando la frequenza di calcolo di ogni singolo core, testandoli anche contemporaneamente per controllare l’efficienza e la funzionalità dell’Hyper Threading. Specie dopo qualche anno, il processore tende a ridurre le sue prestazioni, perciò è necessario verificare lo stato della CPU e cambiarla prima che sia troppo tardi.

GeekBench

Se avete intenzione di eseguire il benchmark sull’intero PC, GeekBench fa al caso vostro. Il programma in questione testa l’intera componentistica hardware del computer e restituisce un punteggio che va a confrontarsi con modelli simili, così da vedere se il proprio PC continua a lavorare egregiamente. Non è molto dissimile da 3DMark, solamente che GeekBench si basa sull’intero computer mentre 3DMark restituisce un punteggio basato sul calcolo di GPU e CPU su applicazioni 3D quali videogiochi o software di rendering.

Con l’uscita di GeekBench 5 sono stati aggiunti ulteriori test per poter mettere alla prova anche l’hardware più moderno, come test sul machine learning o sulla grafica computazionale. Inoltre è possibile eseguire benchmark multi-thread e sfruttare un quantitativo di RAM maggiore per ottenere un risultato più preciso.

Unigine Superposition

Unigine Superposition è l’ultima versione, risalente al 2017, del programma di benchmark realizzato da Unigine. A differenza degli altri software per il benchmark della GPU, in questo caso parliamo di un vero e proprio motore grafico, in grado di renderizzare elementi grafici più o meno complessi, come nuvole, edifici, alberi e così via. Attualmente supporta la risoluzione 8K e il VR. Di seguito potete vedere un breve filmato di un benchmark in 8K.

Unigine Superposition è disponibile gratuitamente per i videogiocatori, a 19,95$ per gli overclocker e 995$ per le aziende, come ad esempio le software house.

I migliori programmi per il benchmark del PC ultima modifica: 2019-09-21T15:00:43+02:00 da Marco Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.