Gaomon S56K, la tavoletta grafica flessibile

Venite a scoprire con noi la Gaomon S56K, una tavoletta grafica con la particolarità di essere completamente flessibile e pieghevole.

Chi ci segue dagli inizi ricorderà sicuramente la nostra recensione della Wacom Intuos Draw. La tavoletta grafica perfetta per iniziare, ad un costo decisamente interessante. Oggi vi vogliamo parlare di un altro prodotto entry level per il disegno digitale. Si tratta della Gaomon S56K.

Design flessibile ma funzionale

Una volta acquistata la Gaomon S56K, la confezione all’interno si presenza così:

 Confezione Gaomon S56K

Dentro troverete, oltre ovviamente alla tavoletta grafica, un semplice manuale d’uso (in inglese), il CD d’installazione dei driver, il cavo USB per collegare la tavoletta al PC, una batteria mini stilo per alimentare la penna e tre punte di ricambio. Sarebbe stato meglio utilizzare una classica batteria al litio per la penna, in maniera da avere una durata molto più ampia, senza essere costretti a sostituire ogni volta la batteria.

La tavoletta si presenta con un design piuttosto semplice, molto simile alla Wacom Intuos Draw:

Tavoletta Gaomon S56K

Non possiede nessun tasto funzione, ma solamente un collegamento mini USB per attaccarla al PC. L’area di utilizzo è parecchio grande. Si parla di 160x120mm, una tra le più alte tra i prodotti di questa fascia. Possiede ben 2048 livelli di pressione, il doppio della concorrenza Wacom. Su questo aspetto ci ha davvero colpiti poiché non ci saremmo mai aspettati una specifica tale su una tavoletta grafica così economica.

Altra particolarità unica, che la distingue da tutte le altre tavolette sul mercato, è la flessibilità. Il corpo della tavoletta si può piegare a piacimento, ovviamente entro un certo limite. Non è possibile piegarla come un foglio A4, però si può adattare a spazi ristretti per essere portata ovunque senza rischiare di romperla. Questo è sicuramente un quid in più per coloro che devono ottimizzare al meglio lo spazio e preferiscono un prodotto adattabile ad ogni dimensione.

Per quanto riguarda i materiali, abbiamo una base antiscivolo sul retro, per evitare che possa spostarsi durante l’uso. Il resto è realizzato in gomma per garantire il massimo della flessibilità.

Parlando della penna, è dotata di un pulsante di accensione e spegnimento, utile a risparmiare autonomia sulla batteria. Sono presenti anche due pulsanti funzione, che si possono personalizzare a piacimento.

[adsense]

Funzionamento e software

Parliamo ora del funzionamento di questa Gaomon S56K. Data la marca un po’ meno conosciuta, rispetto magari a Wacom o Huion, e l’economicità dei materiali molti si aspetterebbero un prodotto scadente e destinato a rompersi facilmente. Possiamo subito dire che non è così. Già dal primo utilizzo il prodotto si dimostra al di sopra delle aspettative. E’ pienamente compatibile con i più utilizzati software per il disegno digitale, come Photoshop o Manga Studio. I livelli di pressione vengono riconosciuti immediatamente, permettendo un tratto fluido e diversificato in pochi secondi.

Parliamo ora di una delle note più dolenti di questo prodotto, ossia il software driver. Una volta installato, non sarà possibile accedere ad una vera e propria interfaccia grafica per configurare, ad esempio, l’ampiezza dell’area di lavoro. Bisognerà invece modificare manualmente il file tabletconfig.ini, presente nella cartella di installazione del driver. Una procedura decisamente macchinosa, soprattutto per chi non conosce il comando corretto da impostare. Per poter modificare la grandezza dell’area di utilizzo, dovrete aprire il file appena citato ed aggiungere le seguenti stringhe:

  • WorkAreaRatio_Left=0.000000
  • WorkAreaRatio_Right=0.666667
  • WorkAreaRatio_Top=0.000000
  • WorkAreaRatio_Bottom=0.446000

Il valore di ogni variabile dipende da quanto volete grande l’area. Per applicare correttamente le modifiche, dovrete aprire il Task Manager (o Gestione attività in Windows 10), chiudere il processo relativo al driver (TabletDriver) e riavviare l’eseguibile TabletDriver.exe. E’ una procedura veramente seccante, però una volta trovata la vostra configurazione non dovrete impostare l’area ogni volta che scollegate la tavoletta grafica. E’ qui che si vede la differenza tra prodotti di marche più blasonate, dotate di un utility proprietaria per una configurazione dettagliata della tavoletta sugli specifici software.

Prezzo e consigli

La Gaomon S56K è una tavoletta grafica tecnicamente buona. Non da assolutamente l’idea di un prodotto cheap o comunque in grado di rovinarsi col tempo. Per un prezzo di poco meno di 40€ (più di 50€ se prendete la versione con due penne) vale la pena acquistare questa tavoletta, specialmente per chi ha iniziato da pochissimo con il disegno digitale. Tralasciando un comparto software davvero scadente, il prodotto si utilizza molto bene e con estrema facilità. Abbiamo inoltre notato che la tavoletta funziona anche senza installare i driver tramite l’apposito CD. In questo modo però non avrete modo di cambiare l’area di lavoro. Per ulteriori dettagli o chiarimenti, vi lasciamo alcuni link utili:

E voi con quale tavoletta siete soliti disegnare? Fatecelo sapere nei commenti.