Samsung mostra per la prima volta lo smartphone pieghevole

Da poche ore si è concluso il Samsung Developer Conference, conferenza dedicata esclusivamente ai prodotti Samsung, in cui si parla di nuovi sviluppi ed informazioni riguardo i progetti futuri.

Proprio quando sembrava che la conferenza stesse per svolgersi al termine, ecco che spunta un breve filmato introduttivo riguardante un nuovo smartphone. Fin qui nulla di strano, se non per il fatto che viene mostrato come questo dispositivo abbia un display pieghevole. Ecco che quindi viene mostrato al pubblico per la prima volta il primissimo smartphone pieghevole.

Infinite Flex, la rivoluzione dei display

La vera rivoluzione sta proprio nel nuovo Infinite Flex, un vetro che sarà prodotto attraverso una laminatura a sette strati, in grado di sopportare l’usura del tempo e di garantire una durata molto elevata. Il display dovrebbe avere una dimensione di 7,3 pollici quando è aperto e di 4,58 quando è chiuso. Il telefono viene mostrato per pochissimi secondi e si può vedere benissimo come il dispositivo fosse dotato di due schermi. Uno esterno per quando è chiuso e un altro interno per quando viene aperto a libro. Nel primo caso si tratta di un classico smartphone, che si può sfruttare per chiamate, chat e tanto altro mentre nel secondo caso lo smartphone diventa un vero e proprio tablet, destinato a rendere più comode determinate attività. Da quello che si può notare, lo spessore è sicuramente importante, almeno il doppio rispetto agli smartphone attualmente in commercio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Purtroppo non è stato comunicato nulla riguardo specifiche tecniche o possibile prezzo. Si sa solamente che il sistema operativo sarà sviluppato da Android, a giudicare dalle poche app che si riescono ad intravedere. Chissà se verrà creata una versione dedicata esclusivamente a questo genere di dispositivi o semplicemente verrà rilasciato un aggiornamento dedicato che sfrutti questa doppia natura. Questo potrebbe essere un nuovo punto d’inizio per il mercato degli smartphone, che potranno raggiungere dimensioni sempre più compatte anche con questo nuovo form factor.

Per gli sviluppatori è stato inoltre reso disponibile Bixby Developer Studio, un tool che permetterà di sfruttare l’intelligenza artificiale per creare applicazioni dedicate.

Ricordiamo inoltre che Samsung deve ancora presentare al pubblico l’attesissimo Galaxy X, lo smartphone modulare sviluppato interamente dall’azienda sudcoreana. Potremmo vederne delle belle al prossimo Mobile World Congress 2019…o forse anche prima. Per chi volesse rivedere la conferenza, può farlo tramite il link in basso:

CONSIGLIO PER L’ACQUISTO: Il Galaxy Note 9 è disponibile su Amazon con uno sconto di 150€ rispetto al prezzo di lancio.