Nvidia Titan RTX, ecco la GPU Turing per i professionisti

Dopo alcuni rumor trapelati negli ultimi giorni, è arrivato l’annuncio ufficiale della Nvidia Titan RTX, la nuova GPU Turing dedicata ai professionisti.

Specifiche da capogiro

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nvidia ha finalmente svelato al pubblico la Titan RTX, nuovo modello specializzato nell’eseguire operazioni complesse e lavorare, ad esempio, sulle reti neurali. Secondo l’azienda si tratta della GPU più potente al mondo allo stato attuale. La GPU TU102 infatti presenta ben 4608 CUDA Cores, 576 Tensor Core e 72 RT-Core, che possono essere sfruttati per le attività di Ray Tracing. A condire ulteriormente il tutto ci sono ben 24GB di memoria GDDR6, il doppio rispetto alla GTX Titan, che garantirà il supporto per operazioni molto più complesse rispetto al passato.

Ricordiamo inoltre che le nuove schede video Turing sono dotate della tecnologia NVLink, l’evoluzione dello SLI, con cui ricercatori ed esperti del settore potranno collegare due schede contemporaneamente e sfruttare tutta la potenza che potrà offrire questa Titan RTX. Si parla di 130 teraflops con operazioni di deep learning (FP16) e 11 GigaRays al secondo per quanto concerne il ray tracing.

Una scheda video così potente permetterà, grazie anche alle librerie RAPIDS, di accelerare le operazioni di machine e deep learning. Inoltre l’elevata quantità di memoria sarà utile per il rendering in 8K. Chi ci segue da un po’ ricorderà un nostro vecchio articolo in cui parlavamo proprio della post produzione in 8K. Finalmente quell’idea è diventata realtà. Di seguito vi riportiamo le specifiche complete della scheda:

CUDA Cores 4608
RT Cores 72
Tensor Cores 576
Frequenza base 1350MHz
Frequenza Boost 1770MHz
Memoria 24GB GDDR6
Clock Memoria 7000MHz
Interfaccia di memoria 384-bit
Bandwidth 672GB/s
Processo produttivo FFN 12nm
Transistor 18.6 miliardi
TDP 280W

E’ stato comunicato anche il prezzo di questa Nvidia Titan RTX, che verrà piazzata a 2499 dollari (o 2699 euro) e sarà rilasciata durante il mese di Dicembre, sia negli Stati Uniti che in Europa. Ovviamente non si tratta di una scheda video dedicata ad un’utenza consumer, visto anche il prezzo oltremodo eccessivo. Però se la vediamo su un’ottica business, siamo di fronte ad un prodotto davvero economico, le cui potenzialità in ambito professionali sono pressoché illimitate.