[MWC 2019] Huawei Mate X: un vero gioiello di potenza e tecnologia | TechByte
Web Hosting

[MWC 2019] Huawei Mate X: un vero gioiello di potenza e tecnologia

Dopo averlo anticipato attraverso un leak, ecco che Huawei ha mostrato al pubblico il Huawei Mate X, primo smartphone pieghevole dell’azienda.

In occasione del Mobile World Congress 2019, Huawei ha mostrato ufficialmente al pubblico il Mate X, secondo smartphone pieghevole dopo il Galaxy Fold. A giudicare dal comparto tecnico e dalla realizzazione estetica, sembra però che il Huawei Mate X sia sicuramente più pronto ad affrontare un mercato destinato a rivoluzionare finalmente il mondo degli smartphone. Dopo il cambio di rotta dal notch al più discreto “buco”, ecco arrivare quel passo in avanti che si attendeva da tempo. Huawei lo fa sicuramente in grande stile, mostrando un prodotto esteticamente ben realizzato e dalla potenza sicuramente ragguardevole. Andiamo quindi a scoprire le specifiche tecniche e tutti i dettagli di questo Huawei Mate X.

Design all’avanguardia

Rispetto al modello concorrente di Samsung, il Huawei Mate X gode sicuramente di un design costruttivo più all’avanguardia. Come avevamo anche sottolineato nell’articolo precedente dedicato a questo smartphone, i due schermi esterni da 6.6″ con ratio di 19.5:9 e 6.38″ con ratio di 25:9 coprono l’intera area del dispositivo, immergendo completamente l’utente nella visione di contenuti multimediali. Una volta aperto in formato tablet, si ha un display da 8″ completamente borderless. La piccola barra laterale che si intravedeva lascia spazio alla tripla fotocamera Leica e a tutti i pulsanti fisici, permettendo al display di essere completamente libero.

Huawei Mate X: fotocamere

Hardware

Lato hardware abbiamo un processore Kirin 980, un Octa-Core composto da 2 Cortex-A76; (2,60 GHz), 2 Cortex-A76 (1,92 GHz) e 4 Cortex-A55 (1,80 GHz). Insieme però abbiamo anche un chip Balong 5000, utile per l’integrazione del modulo 5G. Dunque il Mate X rappresenta il primissimo smartphone pieghevole a supportare questa nuova connessione, di cui si sta ampiamente discutendo negli ultimi mesi.

Uno dei compiti più difficili nella realizzazione di questa tipologia di smartphone riguarda lo spessore, che in questo caso si attesta sui 11mm da chiuso e 5.3mm da aperto. E’ stato fatto davvero un ottimo lavoro sotto questo punto di vista, visto e considerato che tablet come il nuovo iPad Pro di Apple arriva anche a 5.9mm. Nonostante queste dimensioni piuttosto contenute, Huawei ha voluto dare attenzione anche all’autonomia, inserendo una batteria da 4500mAh che dovrebbe garantire una giornata di utilizzo.

Interessante è l’integrazione con i display esterni. Quando dobbiamo scattare una foto e lo smartphone è chiuso, la visuale verrà automaticamente trasferita sul display esterno, consentendo comunque di visualizzare ciò che si sta scattando senza aprire lo smartphone in modalità tablet.

Prezzo e disponibilità

Parliamo infine di prezzo. Qui arriva sicuramente la nota un po’ dolente, visto che comunque si tratta di un mercato ancora acerbo e che riserverà sicuramente tante novità nei prossimi anni. Nel caso del Huawei Mate X, sarà possibile acquistarlo da metà anno ad un prezzo di 2299€ per la versione da 8GB di RAM e 256GB di memoria. Sarà disponibile anche una versione con 512GB di ROM, di cui però non si conosce il prezzo finale. L’unica colorazione al momento annunciata e l’Interstellar Blue. Inutile dire che attualmente uno smartphone pieghevole non è per tutti. Sicuramente col tempo questi modelli andranno a svalutarsi velocemente, ma rimane comunque il fatto che tanti non andranno mai a spendere una cifra così elevata per un semplice smartphone.

[MWC 2019] Huawei Mate X: un vero gioiello di potenza e tecnologia ultima modifica: 2019-02-24T17:28:53+02:00 da Marco Nisticò

Potrebbero interessarti anche...

Facci sapere la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.