Intel presenta ufficialmente i processori di nona generazione

Finalmente Intel ha mostrato i nuovi processori di nona generazione, che andranno ad arricchire ulteriormente la già vasta gamma di prodotti presenti nel mercato.

Tre modelli per il settore mainstream

Modelli Intel nonna gfenerazione
Lista dei processori di nona generazione di Intel

Saranno solamente tre i modelli disponibili dal 19 Ottobre per il mercato mainstream, tutti con moltiplicatore sbloccato (sigla K giusto per ricordarvelo). Il primo è l’i9-9900K, un 8Core/16 Threads che lavora ad una frequenza base di 3.6GHz e che può spingersi fino a 5.0GHz in modalità Turbo. Un valore interessante, che non richiederebbe nemmeno un minimo di overlock per poterlo spingere ancor più in alto. Ma sappiamo benissimo che la fuori c’è qualche overclocker estremo che sta già lavorando su come aumentare al limite la frequenza di questi processori. Il prezzo per questo modelli dovrebbe aggirarsi sui 488$, l’equivalente di 500€ circa. Si tratta del primo processore consumer ad arrivare a 5.0GHz come frequenza massima e a presentare questo numero di core/threads.

Troviamo poi l’i7-9700K, un 8 Core/8 Threads con frequenza di 3.6GHz fino a 4.9GHz. Sarà disponibile a partire da 374$, più o meno 380-390€.

Infine abbiamo l’i5-9600K, dotato di 6 Core/ 6 Threads a 3.7GHz con un massimo di 4.6GHz. In questo caso si parla di 262$, circa 270€.

Come potete notare solamente il modello top di gamma è dotato di Hyperthreading, mentre gli altri due ne sono sprovvisti. Parlando di altre caratteristiche tecniche comuni a tutti e tre i modelli, troviamo un consumo energetico di soli 95W, supporto alle DDR4 fino a 2666MHz in Dual Channel, alla tecnologia Optane e fino a 40 linee PCIE.

Per quanto riguarda l’architettura non si hanno novità, però il die e l’heatspreader sono saldati tra loro, migliorando così la dissipazione del calore e permettendo un overclock più aggressivo. Anche la GPU integrata resta invariata, ossia la UHD Graphics 630, presente anche nei processori Coffee Lake Refresh.

In concomitanza con questo annuncio, Intel ha presentato inoltre il nuovo chipset Z390, che migliora il supporto alla nuova linea di CPU, anche se il vecchio chipset continuerà a supportarle.

Nuova serie X

Intel di nona generazione serie X
Lista dei modelli di CPU per la serie X di nona generazione

Quest’anno Intel ha deciso di non saltare i modelli relativi al mercato business, dedicato alle workstation e hai professionisti. Stavolta Intel ha deciso di fare le cose in grande, presentando una vasta gamma di processori, per diverse fasce di prezzo. Il modello più economico è l’i7-9800X, con 8 Core/16 Threads e frequenze di 3.8GHz fino a 4.5GHz in modalità Turbo. Il suo prezzo sarà di 589$ tasse escluse. Andando in cima troviamo l’i9-9980XE, con ben 18 Core/36 Threads, una frequenza base di 3.0GHz fino a 4.5GHz. In questo caso il costo sarà di ben 1979$. E’ chiaro come Intel sia intenzionata a fronteggiare la gamma Threadripper di AMD, con soluzioni per tutti i gusti e per diverse esigenze.

Tra le altre specifiche, notiamo un TDP comune di 165W per tutti i modelli, supporto al Quad Channel di DDR4 fino a 2666MHz e 68 linee PCIE. In questo caso non si ha il moltiplicatore sbloccato ma l’ Hyperthreading è disponibile su ogni modello presentato.

Insieme a questo lungo elenco di processori, Intel ha inoltre annunciato l’arrivo di un ulteriore modello, che si discosta dai precedenti per la presenza di ben 28 Core/56 Threads, una frequenza massima di 4.3GHz e un consumo di 255W. Il modello sarà lo Xeon W-3175X (Cascade Lake), di cui si sapeva qualcosa già dallo scorso Computex, senza però avere nessuna informazione riguardo specifiche tecniche varie. Sarà disponibile da Dicembre e richiederà un’architettura differente dal socket LGA2066, utilizzato dai modelli elencati finora, ossia l’LGA3647. Il prezzo non è ancora stato comunicato.

Sicurezza

Intel ha voluto fare un piccolo appunto anche sulla sicurezza, specialmente dopo il caso di Meltdown e Spectre. Per questo sono stati comunicati i fix hardware che riceveranno questi processori di nona generazione. Tralasciando i Cascade Lake, che riceveranno solamente un sostegno software, le nuove CPU saranno completamente immuni dalle diverse varianti rilevate negli ultimi mesi.

Falla Whiskey Lake e Core 9a gen desktop (Coffee Lake Refresh) Amber Lake Core X 9a gen (Skylake Refresh) Mitigazioni Cascade Lake
Variant 1 (Spectre) Sistema operativo Sistema operativo / VMM Sistema operativo / VMM Sistema operativo / VMM
Variant 2 (Spectre) Microcode + Sistema operativo Microcode + Sistema operativo Microcode + Sistema operativo Hardware + Sistema operativo / VMM
Variant 3 (Meltdown) Hardware Microcode Microcode Hardware
Variant 3a Microcode + Sistema operativo Microcode Microcode Firmware
Variant 4 Microcode + Sistema operativo Microcode + Sistema operativo Microcode + Sistema operativo Microcode + Sistema operativo / VMM
L1TF (Foreshadow) Hardware Microcode Microcode + Sistema operativo Hardware