[GDC 2019] Google presenta Stadia, la piattaforma che unisce giocatori, spettatori e sviluppatori

In occasione del GDC 2019, il CEO di Google ha presentato al pubblico la sua prima console da gaming.

Sul palco del GDC 2019 è intervenuto Sundar Pichai, SEO di Google, che ha voluto iniziare con una breve presentazione riguardo i diversi progetti attualmente in sviluppo presso la casa di Moutain View, come ad esempio l’intelligenza artificiale in grado di simulare problemi che sarebbe impossibile. Successivamente è salito sul palco Phil Harrison, che ha annunciato il nome del progetto: Stadia.

Google Stadia

Stadia non è una console

Primo aspetto che deluderà alcuni: Stadia non è una console. Si tratta di una piattaforma che permetterà di giocare i titoli in streaming direttamente da browser, con una qualità di 1080p@60FPS, quindi potremo avviare un gioco anche direttamente da un trailer di YouTube del gioco su qualunque dispositivo. Tutto ciò è possibile grazie all’enorme infrastruttura concessa da Google, composta di numerosi datacenter e più di 7500 nodi di rete sparsi per tutto il mondo, anche subacquei.

[GDC 2019] Google presenta Stadia, la piattaforma che unisce giocatori, spettatori e sviluppatori 1

E’ stato annunciato che la piattaforma Stadia sfrutterà una potenza hardware di ben 10.7 Teraflops, paragonando i 4.7 TERAFLOPS di PS4 e 6.0 TERAFLOPS di Xbox One. Molti ricorderanno il Project Stream del 2018, dove alcuni utenti selezionati hanno potuto testare in anteprima il servizio di streaming a 1080p@60FPS, rimanendo sorpresi e soddisfatti del servizio. Questa volta Google ha intenzione di lanciare il servizio con una risoluzione di 4K@60FPS su ogni dispositivo come smartphone, tablet e notebook.

Google Stadia Controller

L’unico aspetto hardware di Stadia sarà il controller, che darà accesso istantaneo alla piattaforma, permettendo di fruire immediatamente con i vari titoli supportati. Google ha inoltre annunciato diversi partner con cui collaborerà, con brand del calibro di AMD (che ha realizzato il chip grafico per supportare Stadia), CryEngine, Unity, Ubisoft, id Software, Visual Studio e così via. Durante la conferenza è stato mostrato un breve test con Assassin’s Creed Odyssey mentre viene giocato in contemporanea su notebook e smartphone a 1080p@60FPS. Il framerate sembra veramente stabile, senza alcun problema grafico. Sicuramente rispetto ad un PlayStation Now è notevolmente più innovativo.

[GDC 2019] Google presenta Stadia, la piattaforma che unisce giocatori, spettatori e sviluppatori 2

Il futuro di Stadia, secondo Google, sarà quello di offrire un servizio con una risoluzione di 8K@120FPS. Certo, tanta potenza di calcolo per lo streaming su browser necessiterà di una connessione internet almeno in fibra ottica (100MB o superiore).

Non manca occasione di mostrare le enormi potenzialità di Stadia per quanto riguarda gli sviluppatori. Tramite tecniche avanzate di machine learning, sarà possibile applicare delle texture in tempo reale a partire da una semplice immagine. Sarà il gioco stesso a capire come implementare i vari colori e sfumature ai pixel dell’immagine per offrire al giocatore la migliore esperienza di gioco. Viene poi presentato State Share, che permette agli sviluppatori di poter condividere tramite link uno specifico momento di gioco con il mondo, permettendo ai fruitori di tale link di accedere immediatamente a quel determinato momento ed iniziare a giocare. Immaginate uno streamer che conclude una boss fight e vuole sfidare i propri spettatori a fare lo stesso. Sarà presente una coda di priorità per tutti coloro che vorranno partecipare alla sessione di gioco.

Sono state annunciate delle esclusive per Google Stadia, grazie allo studio Stadia Games and Entertainment. Sarà possibile usufruire dei vari titoli e servizi per Stadia direttamente tramite servizi come Google Play Store.

Google Stadia verrà lanciato nel 2019 in Regno Unito, Europa e America. Gli sviluppatori potranno registrarsi al link Stadia.dev mentre i giocatori potranno seguire tutte le info sulla piattaforma al link Stadia.com.

Purtroppo non sono state date notizie riguardo i prezzi di un eventuale abbonamento mensile o annuale. Rimaniamo in attesa di aggiornamenti. Per chi non avesse potuto seguire la presentazione, vi lasciamo il link YouTube in basso:

[GDC 2019] Google presenta Stadia, la piattaforma che unisce giocatori, spettatori e sviluppatori ultima modifica: 2019-03-19T19:04:25+02:00 da Marco Nisticò
Se ti è piaciuto questo articolo, sostieni TechByte a questo link

Potrebbero interessarti anche...

Facci sapere la tua opinione!