Bill Gates lascia ufficialmente il Consiglio di Amministrazione di Microsoft

Ad annunciare la notizia è stata la stessa azienda tramite un comunicato stampa. Da oggi in poi Bill Gates non farà più parte del Consiglio di Amministrazione di Microsoft.

Bill Gates è stato uno dei padri fondatori di Microsoft nel 1975, da cui poi ha costruito un vero e proprio impero con il suo sistema operativo Windows. Negli anni il suo patrimonio è arrivato a vertici veramente altissimi, toccando quasi i 100 miliardi nel 2020. Gates è inoltre una persona molto umana, impegnato spesso in operazioni di beneficenza, dove lui partecipa attivamente dando il suo contributo.

Nel 27 Giugno 2008 Bill Gates annuncia ufficialmente le sue dimissioni come Amministratore Delegato della Microsoft Corporation per dedicarsi a tempo pieno alla Fondazione Bill e Melinda Gates. Dunque Bill Gates non ha più un ruolo fondamentale nell’azienda da circa 12 anni, anche se finora aveva collaborato nel CdA insieme all’attuale CEO Satya Nadella. Ora che Bill Gates ha abbandonato anche questo ruolo per dedicarsi alle sue attività filantrope, l’azienda dovrà affrontare una grande perdita e la fine di un’era.

Microsoft sarà sempre una parte importante del lavoro della mia vita e continuerò ad essere impegnata con Satya e la leadership tecnica per contribuire a plasmare la visione e raggiungere gli ambiziosi obiettivi dell’azienda. Mi sento più ottimista che mai per i progressi che l’azienda sta facendo e su come può continuare a beneficiare il mondo.

Bill Gates

Gates rimarrà comunque consigliere tecnologico di Nadella e degli altri dirigenti aziendali.

È stato un grandissimo onore e privilegio aver lavorato e imparato da Bill nel corso degli anni. Bill ha fondato la nostra azienda credendo nella forza democratica del software e con la passione di risolvere le sfide più urgenti della società. E Microsoft e il mondo sono migliori per questo

Satya Nadella

Inutile dire come questa notizia sia assolutamente sconvolgente per il mondo tecnologico ma ci aspettiamo che Microsoft, anche senza l’enorme contributo di Gates, riesca in ogni modo a fornire servizi sempre efficienti.

Potrebbero interessarti anche...