Trapelano online le prime specifiche della AMD Radeon Instinct MI100

Sono state diffuse online le prime informazioni riguardo l’AMD Radeon Instinct MI100, scheda dotata di GPU Arcturus.

Per quanto riguarda Arcturus, le prime informazioni risalgono ormai nel 2018, quando AMD ha presentato ufficialmente la nuova architettura per schede video professionali. Dopo circa 2 anni ecco arrivare alcune informazioni riguardo uno dei prodotti che disporrà di tale tecnologia, ossia la Radeon Instinct MI100. Si tratta di una scheda video per il settore HPC, dotata di 32GB di memoria HBM2 e con un consumo di 200W.

Il nome Arcturus deriva dal nome della gigante rossa più luminosa della costellazione Boote. Proprio come Vega e Navi, anche il nome in codice di questa nuova gamma di GPU riprende alcuni nomi astronomici di stelle giganti. Il primo a porre le basi per tale nomenclatura fu Raji Kaduri, ex Presidente di AMD, quando presentò la serie Polaris.

Le caratteristiche chiave della Radeon Instinct MI100 sono:

  • Architettura Arcturus XL GPU
  • 32GB di memoria HBM2
  • TDP di 200W
  • Frequenza di clock della memoria fino a 1200MHz

Facendo un rapido confronto con la MI60, dotata di 64 Compute Units, un TDP di 300W e una frequenza di clock di 1200MHz, vediamo subito come AMD abbia intenzione non solo di sfruttare l’evoluzione tecnologia per creare un prodotto ottimizzato nei consumi e nelle performance ma anche di dare il via ad una nuova generazione per il mercato professionale che possa raggiungere obiettivi mai visti prima. E’ possibile anche che il design finale della MI100 preveda l’utilizzo della memoria HBM2E Flashbolt di Samsung, che offre una velocità massima di 3.2Gbps, e un singolo ed unico die rispetto al design dei processori Ryzen. Osservando inoltre il nome della scheda, MI100, ci suggerisce che la potenza potrebbe aggirarsi intorno ai 100TFLOPS, il che sarebbe un incremento del be 66% rispetto alla scorsa generazione.

Purtroppo al momento le informazioni a nostra disposizione sono molto poche per poter fare un’analisi approfondita, però possiamo già farci un’idea del percorso che AMD vuole intraprendere per il settore premium. Già con l’uscita dei Ryzen Threadripper 3000, il cui modello di punta (3990X) sta stracciando ogni concorrenza, AMD sta recuperando non solo nel settore consumer ma anche in quello business, riuscendo ad avere il predominio come non succedeva da diversi anni.

Il Threadripper 3960X è disponibile su Amazon a circa 1600€.

Potrebbero interessarti anche...