Samsung Exynos 9611 ufficiale con intelligenza artificiale

Samsung ha ufficialmente annunciato il processore Exynos 9611, successore dell’Exynos 9610.

Nelle scorse ore Samsung ha fatto luce sul nuovo Exynos 9611, processore mobile a 10nm che verrà installato nel prossimo Samsung Galaxy M30s.

Si tratta di un processore octa-core, costituito da 4 core di tipo Cortex-A73 a 2.3GHz e 4 core di tipo Cortex-A53 a 1.7GHz. Si parla della stessa architettura dell’Exynos 9610 ma con un sensibile miglioramento alle velocità di clock. Invariata anche la scheda video, che rimane la Mali-G72. Anche in questo caso però c’è stato un sensibile miglioramento nelle frequenze.

La vera novità di questo processore sta nell’utilizzo dell’intelligenza artificiale per la fotocamera o altre applicazioni di prossima generazione. L’uso del machine learning e del deep learning ha permesso agli smartphone di ottenere foto di qualità nettamente superiori rispetto al passato. Le nuove tecnologia stanno inoltre iniziando a risolvere uno degli ostacoli più ardui per la fotografia su mobile, ovvero le foto al buio.

Il nuovo processore porta anche alcuni miglioramenti nell’elaborazione delle immagini. È costruito con un processore di segnale digitale e un motore di rete neurale. L’unità di elaborazione delle immagini di visione dell’Exynos 9611 è in grado di analizzare i segnali analogici di immagini e video e identificare gli oggetti e l’ambiente all’interno della scena. La tecnologia consente agli utenti di godere di esperienze fotografiche arricchite e fare di più con servizi di assistenza intelligenti.

L’unità avanzata di elaborazione delle immagini utilizza i dati acquisiti per ottimizzare le impostazioni come l’esposizione, il bilanciamento del bianco, la tonalità, la saturazione, il contrasto, la nitidezza, ecc. per scattare una fotografia di qualità superiore. L’intelligente rilevamento della profondità consente allo smartphone di scattare un bellissimo ritratto con un effetto bokeh con una sola fotocamera. Il processore Exynos 9611 supporta anche diverse soluzioni multicamera come telecamere wide, ultra-wide e tele.

L’Exynos 9611 supporta la connettività LTE fino a 600Mbps, Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth® 5.0, FM Radio. Inoltre, per un’esperienza mobile basata sulla posizione, il ricevitore Exynos 9611 dispone di un ricevitore GNSS (Global Navigation Satellite System) a 4 modalità che include GPS (Global Positioning System), GLONASS, BeiDou e Galileo.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, il processore sarà in grado di supportare una single camera fino a 64MP e doppia fotocamera da 16MP. Per i video invece c’è il supporto alle registrazioni in 4K@120FPS con codivica HEVC e H264. E’ possibile inoltre attivare lo Slow Motion a 480FPS in FullHD, nulla però a che vedere con il recentissimo Mate30, in grado di arrivare a ben 7630FPS a 720p.

Exynos 9611 sarà assemblato negli smartphone di fascia medio-alta, con l’obiettivo di conquistare anche quella fascia di prezzo sicuramente più accessibile al pubblico.

Potrebbero interessarti anche...