Requisiti hardware: come interpretarli correttamente

Spesso i requisiti hardware di un titolo in uscita su PC possono essere piuttosto fuorvianti e possono costringere l’utente ad un acquisto non necessario. Vediamo di capire come interpretarli come si deve.

Cosa sono i requisiti hardware?

Poco prima dell’uscita sul mercato di un titolo su PC, le software house condividono spesso i cosiddetti requisiti hardware del gioco. Si tratta di una lista di quelle che sono le componenti minime e consigliate da possedere per poter avviare correttamente il gioco o quantomeno poterlo giocare con impostazioni grafiche accettabili. Facciamo un esempio rapido prendendo in esame i requisiti hardware di Final Fantasy XV Windows Edition.

Requisiti Minimi

  • Sistema Operativo: Windows 7 SP1/ Windows 8.1 / Windows 10 64-bit
  • CPU: Intel Core i5-2500 (3.3GHz o superiore), AMD FX-6100 (3.3GHz o superiore)
  • GPU: GeForce GTX 760, GTX 1050 o AMD Radeon R9 280
  • RAM: 8 GB
  • Spazio libero su disco: oltre 100 GB
  • DirectX 11
  • Joypad supportato, ma non obbligatorio per giocare

Requisiti Consigliati

  • Sistema Operativo: Windows 7 SP1/ Windows 8.1 / Windows 10 64-bit
  • CPU:Intel Core i7-3770 3.4GHz o AMD FX-8350 4.0 GHz
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 1060 6 GB VRAM o Radeon RX 4800
  • RAM: 16 GB
  • Spazio libero su disco: oltre 100 GB
  • DirectX 11
  • Joypad supportato, ma non obbligatorio per giocare

Requisiti 4K

  • Sistema Operativo: Windows 10 64-bit Fall Creators
  • CPU: Intel Core i7-7700 3.6GHz, AMD Ryzen 5 1600X 3.6GHz
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 1080 Ti
  • RAM: 16 GB
  • Spazio libero su disco: oltre 155 GB
  • DirectX 11
  • Joypad supportato, ma non obbligatorio per giocare

Square-Enix ha divulgato questi dati il 16 Gennaio 2018, rilasciando il titolo nel 6 Marzo 2018. Come potete notare sono presenti i requisiti hardware anche per un possibile 4K. Ma è davvero necessaria tutta questa potenza?

Le impostazioni grafiche

Un primo fattore fondamentale da considerare sono le impostazioni grafiche. Tempo fa pubblicammo un articolo che spiegava dettagliatamente le impostazioni grafiche più importanti, come antialiasing, filtro anisotropico e così via. Questa impostazioni permettono di migliorare nettamente la qualità visiva del titolo, a discapito di un maggior consumo di VRAM (memoria della scheda video).

I requisiti hardware che vengono diffusi online non tengono conto delle possibili variabili dovute alle tantissime modifiche che è possibile fare nelle impostazioni di gioco. Prendendo, ad esempio, i requisiti per il 4K dalla lista precedente, notiamo che è necessaria una GTX 1080Ti. Ciò non preclude però la possibilità di poter utilizzare una GTX 1080 o una GTX 1070 per poter giocare in 4K. Certo, bisognerà sacrificare qualche dettaglio, ma non significa che senza una GTX 1080Ti non sia possibile impostare la risoluzione 4K.

Lo stesso discorso può essere fatto andando ad analizzare invece i requisiti hardware minimi. Nel nostro caso abbiamo un Intel Core i5-2500, GTX 760 e 8GB di RAM. Anche in questo caso, però, non significa che se prendessimo componenti un po’ meno performanti, come una GTX 660/GTX 560, un i5-2400 e 6GB di RAM, il gioco non partirebbe. E’ evidente però che se si possiede un PC parecchio vecchio si potrebbero riscontrare svariati problemi. Si tratta comunque di dati indicativi e non assoluti. Fate bene attenzione quindi nel momento in cui leggete i requisiti hardware di un gioco. Evitate di dover aggiornare il vostro PC solamente perché apparentemente non rispetta uno dei requisiti preposti.

L’ottimizzazione del gioco

Arriviamo al secondo aspetto da considerare quando si leggono i requisiti tecnici di un gioco per PC, ovvero l’ottimizzazione. Avrete sentito parlare tantissime volte di come un gioco fosse mal ottimizzato (vedasi la vicenda su Batman Arkham Knight) o dei vari downgrade grafici subiti nel corso del tempo (Watch Dogs chi?).

Ottimizzare un gioco non significa solamente renderlo il più spettacolare possibile a livello grafico ma fare in modo che tale grafica sfrutti il minor consumo di risorse possibile. Negli ultimi anni non sempre è stata applicata questa regola, ritrovandoci di fronte a prodotti ricchi di problemi e parecchio incompleti. Il rilascio di driver video aggiornati ha permesso di mettere una pezza su alcune cose. Ma è evidente come stia sempre scemando l’impegno nell’offrire un prodotto non solo bello da vedere ma anche in grado di girare su sistemi non proprio all’avanguardia.

Purtroppo l’utente finale non ha tante possibilità se non quelle di aggiornare costantemente il gioco, sperando in una patch che possa risolvere in parte i problemi o in un aggiornamento driver che migliori le cose.

Con questo articolo vi abbiamo voluto spiegare come poter interpretare correttamente i requisiti hardware, spiegandovi i fattori che influiscono direttamente sul gioco.