NVIDIA RTX 3080 e RTX 3090: primi dettagli tecnici delle prossime GPU Ampere

Qualche giorno fa vi abbiamo mostrato le primissime immagini di una delle prossime schede video di Nvidia con architettura Ampere. Si trattava della RTX 3080, che rappresenterà il successore dell’attuale RTX 2080 Ti, offrendo prestazioni veramente al top.

I render che vi abbiamo anticipato probabilmente fanno riferimento ad una versione preliminare del design finale, però è sicuro che le future soluzioni NVIDIA monteranno una doppia ventola su lati opposti e un heatpipe più ampio, per la migliore dissipazione di calore interna ed esterna. Dopo i primi dettagli tecnici leakati qualche mese fa e il recente annuncio della A100, GPU che farà da base alle prossime schede video di NVIDIA, ecco arrivare delle specifiche ancora più dettagliate dei modelli desktop, che forniscono dei valori più mirati di ciò che offriranno le schede video RTX 3080, RTX 3090 e la Titan RTX di seconda generazione. A fornire queste prime informazioni preliminari ci pensa nuovamente Videocardz, che ha raccolto i leak degli ultimi mesi e li ha messi a confronto per cercare di trovare la via di mezzo più veritiera.

Nome GPUGPUCores (SMs)MemoriaBus di memoriaBandwidth
NVIDIA Titan RTX (2nd Gen)Ampere GA102-4005376 (84)24 GB GDDR6X384-bit~816 GB/s
NVIDIA Titan RTX (1st Gen)Turing TU102-4004608 (72)24 GB GDDR6384-bit672 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 3090Ampere GA102-3005248 (82)12 GB GDDR6X384-bit~1.00 TB/s
NVIDIA GeForce RTX 2080 TiTuring TU102-3004352 (68)11 GB GDDR6352-bit616 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 3080Ampere GA102-2004352 (68)10 GB GDDR6X320-bit~760 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 2080Turing TU104-4002944 (46)8 GB GDDR6256-bit448 GB/s

Secondo quanto comunicato dallo stesso Jensen, CEO di Nvidia, le NVIDIA GeForce RTX 3000 monteranno tutte la stessa architettura Ampere. Nel caso specifico parliamo della GA102-200 per la RTX 3080, GA102-300 per la RTX 3090 e GA102-400 per la Titan RTX di seconda generazione. La nuova architettura Ampere si distingue dall’attuale Turing prima di tutto per un maggior numero di CUDA Core (circa il 25% sulla RTX 3090 e fino al 47% in più per la RTX 3080), oltre ad un leggero aumento della memoria video dedicata, che sale da 8GB a 10GB nel caso della RTX 3080 e va da 10GB a 11GB per quanto riguarda la 3090. Guadagnano inoltre lo standard GDDR6X, leggermente più veloce rispetto al GDDR6 base.

La RTX 3080 rappresenterà probabilmente la fascia alta del mercato, insieme alla RTX 3090 (o forse 3080 Ti) che si porrà come il punto di riferimento per il gaming enthusiast. Infine la Titan RTX potrebbe non essere particolarmente adatta per il gaming, non tanto per i dettagli hardware ma più per il prezzo a cui verrà venduta, che quasi sicuramente si distaccherà molto dai modelli più consumer come è stato per il mercato attuale. Purtroppo la Titan RTX non ha avuto il successo sperato e la scelta di proporre una nuova versione ha permesso ad NVIDIA di rimediare ai propri errori e speriamo di trovarci davanti ad un prodotto che valga effettivamente la spesa a fronte di prestazioni in gioco superlative.

La presentazione ufficiale delle NVIDIA RTX 3000 dovrebbe avvenire a Settembre, in una data non meglio precisata.

Potrebbero interessarti anche...