Intel Xeon Ice Lake-SP e Cooper Lake-SP: dettagli delle nuove architetture Whitley e Cedar Island

Tramite alcuni leak, spuntano in rete i primi interessanti dettagli sulle architetture che saranno alla base dei futuri processori Intel Xeon Ice Lake-SP e Cooper Lake-SP, ossia Whitley e Cedar.

La curiosità sulle CPU Intel di decima generazione si fa sempre più grande, nonostante negli ultimi giorni ci siano state diverse notizie relative ad alcune vulnerabilità che hanno colpito principalmente i processori Intel.. Negli scorsi mesi siamo riusciti a darvi un quadro più o meno completo dei diversi modelli che saranno messi in vendita, sia per quanto riguarda il mercato desktop (Comet Lake-S) che quello per notebook (Ice Lake). Vi abbiamo fornito poi interessanti informazioni sugli Intel Xeon Scalable di seconda generazione, che verranno impiegati principalmente per i supercomputer e i data center.

Riguardo gli Intel Xeon standard si erano perse notizie già da parecchio tempo, ma grazie ai leaker Komachi e momomo_us possiamo finalmente svelarvi altri dettagli sulle architetture Whitley e Cedar.

Il primo tweet arriva da Komachi, che pubblica una slide che mette in evidenza quelle che sono le prestazioni dei prossimi Intel Xeon. Mentre da una parte abbiamo AMD intenzionata a lanciare gli EPYC di terza generazione entro quest’anno, dall’altra c’è Intel pronta a recuperare un po’ di terreno dopo il brusco calo di vendite dei propri prodotti, puntando al mercato più profittevole.

Come si può leggere dalla slide, trapelata da una conferenza stampa interna di Intel, le due architetture alla base si chiameranno Whitley e Cedar Island. Mentre la prima offrirà delle configurazioni a 2 socket sia per i modelli Cooper Lake-SP che Ice Lake-SP, la seconda proporrà soluzioni a 4 socket ma solamente modelli Cooper Lake-SP. Whitley raggiungerà una comunicazione di memoria DDR4 a 8 canali fino a 3200MT/s e Cedar Island invece avrà un collegamento DDR4 a 6 canali fino a 2933MT/s.

Queste velocità sono possibili anche grazie alla memoria Intel Optane di seconda generazione, presentata durante un briefing interno all’azienda. Intel quindi starebbe pensando di sviluppare una versione aggiornata della memoria che permette di migliorare sensibilmente le prestazioni degli HDD. Ovviamente gli utilizzi sono infiniti e se consideriamo che stiamo parlando degli Intel Xeon 2020 la cosa si fa decisamente più interessante.

I processori Intel Ice Lake-SP dovrebbero essere disponibili verso l’autunno 2020 e sarannole prime CPU che si baseranno su un processo produttivo a 10nm+, con modelli che dovrebbero partire da una base di 38 core e 76 threads. La caratteristica principale sarà il supporto alla PCIe Gen 4 e alle memorie DDR4 fino a 3200MHz.

Famiglia di processoriSkylake-SPCascade Lake-SP/APCooper Lake-SP/APIce Lake-SPSapphire RapidsGranite Rapids
Process Node14nm+14nm++14nm++10nm+10nm++7nm+?
Platform NameIntel PurleyIntel PurleyIntel WhitleyIntel WhitleyIntel Eagle StreamIntel Eagle Stream
MCP (Multi-Chip Package) SKUsNoSi Si SiTBDTBD
SocketLGA 3647LGA 3647
BGA 5903
LGA 4189
BGA 5903
LGA 4189LGA 4677LGA 4677
Max Core CountUp To 28Up To 28
Up To 48
Up To 56
Up To 56
Up To 38TBDTBD
Max Thread CountUp To 56Up To 56
Up To 96
Up To 112
Up To 112
Up To 76TBDTBD
Max L3 Cache38.5 MB L338.5 MB L3
66 MB L3
TBATBATBDTBD
MemoriaDDR4-2666 6-ChannelDDR4-2933 6-Channel
DDR4 2933 12-Channel
Up To 8-Channel DDR4-3200Up To 8-Channel DDR4-32008-Channel DDR58-Channel DDR5
PCIe GenPCIe 3.0 (48 Lanes)PCIe 3.0 (48 Lanes)PCIe 3.0 (48 Lanes)PCIe 4.0 (64 Lanes)PCIe 5.0PCIe 5.0
TDP Range140W-205W165W-205WUp To 300WUp To 270WTBDTBD
3D Xpoint Optane DIMMN/AApache PassBarlow PassBarlow PassCrow PassDonahue Pass
CompetizioneAMD EPYC Naples 14nmAMD EPYC Rome 7nmAMD EPYC Rome 7nmAMD EPYC Milan 7nm+AMD EPYC Genoa ~5nmAMD Next-Gen EPYC (Post Genoa)
Periodo di lancio201720182020202020212022

Per quanto riguarda invece i processori Intel Cooper Lake-SP, si parlerà di uno sviluppo a 14nm+++ con modelli che partiranno da 48 Cores/96 Threads. Attualmente i Cascade Lake-SP offrono un massimo di 28 Cores/56 Threads, per cui sarebbe un ottimo balzo prestazionale. Saranno disponibili anche delle varianti da 56 Cores /112 Threads, come è stato anche per i Cascade Lake, ma riguarderanno solamente i socket BGA 5903, anziché LGA 4189, costituiti da due die sullo stesso interposer. Nella tabella in alto potete dare un occhiata alle differenze tra la generazione attuale e i prossimi Intel Xeon 2020. Nel futuro Intel potrebbe finalmente raggiungere lo standard a 7nm con al serie Granite Rapids, in arrivo nel 2022. Ricordiamo che AMD ha già raggiunto questo traguardo con i processori Threadripper 3000, grazie ai 7nm EUV dell’architettura Zen 2, e con gli EPYC di seconda generazione in arrivo quest’anno, prodotti su architettura Zen 3.

Sembra che Intel inizi a subire leggermente la pressione della concorrenza, che dal rilascio della prima serie di CPU Ryzen non ha fatto altro che ascendere nel mercato dei processori. Ci aspettiamo una risposta decisa da entrambi i fronti, pronti a riaccendere nuovamente la competizione.

Potrebbero interessarti anche...