Categorie
Hardware

[IFA 2019] Tutti gli annunci di Asus

Giornata ricca di annunci per Asus direttamente dall’IFA 2019. Sono stati mostrati i nuovi ProArt StudioBook, gli ZenBook Flip e il nuovo VivoWatch SP. Nuovi dettagli inoltre per il ROG Phone 2 e gli ZenBook Pro Duo.

Negli ultimi mesi Asus ha veramente fatto degli annunci davvero unici ed interessanti. Basti pensare, ad esempio, allo ZenFone 6 che introduce la Flip Camera, una fotocamera in grado di ruotare di 180° diventando così sia una fotocamera posteriore che frontale. Questo è solamente uno dei tantissimi annunci fatti durante questi ultimi mesi. Il culmine è stato raggiunto allo scorso Computex 2019, quando è stata mostrata Asus Prime Utopia, la scheda madre rivoluzionaria, e gli ZenBook Pro Duo, caratterizzati da un secondo display appena sopra la tastiera che estendono quello principale. Altro grande annuncio è stato poi quello del ROG Phone 2, successore del primo modello, che migliora sotto molteplici aspetti, diventando il top per quanto riguarda il gaming su mobile.

Per quanto riguarda gli ZenBook Pro Duo, Asus ha finalmente svelato le configurazioni tecniche dei due notebook presentati, ossia UX581 e UX481. L’UX581 sarà dotato di uno schermo da 15.6″ in 4K, scheda video RTX 2060, processore fino a Intel Core i9 di nona generazione, 1TB di archiviazione e fino a 32GB di RAM. L’UX481 invece introdurrà i processori Intel di decima generazione, una GPU Nvidia MX250 e un display FullHD. Non mancheranno i supporti alle connettività Wi-Fi 6, Bluetooth 5.0 e così via. Nessun dettaglio ancora rivelato su prezzi e disponibilità.

Passiamo ora ai nuovi annunci fatti durante l’IFA 2019.

VivoWatch SP

Asus VivoWatch SP

VivoWatch SP è il nuovo smartwatch di Asus che si concentra particolarmente sulla salute degli utenti, grazie all’integrazione dei sensori ECG e PPG. Rispetto ad un classico activity tracker come può essere la Mi Band 3 o il Galaxy Fit, il VivoWatch SP monitora 24 ore su 24 le principali funzioni vitali, come il battito cardiaco, l’ossigenazione del sangue, la pressione sanguigna e i livelli di stress. Grazie al GPS, ognuno potrà tenere traccia della propria attività fisica, registrando i progressi sull’app ASUS HealthConnect.

Lo smartwatch è anche impermeabile fino a 50 metri di profondità (5 ATM), è dotato di un cinturino a sgancio rapido (standard 22 mm) e, secondo quanto dichiarato da ASUS, dovrebbe garantire un’autonomia fino a 14 giorni.

ProArt StudioBook One, ProArt StudioBook X e ProArt Display PA32UCG

La vera novità riguarda l’annuncio di nuovi prodotti della serie ProArt. Già abbiamo avuto modo di assaporare la linea ProArt con il ProArt PQ22UC, primo monitor 4K portatile al mondo. Quest’oggi invece sono stati presentati ben tre prodotti, ossia i notebook ProArt StudioBook One e StudioBook X e il display ProArt PA32UCG.

Partiamo dal display ProArt PA32UCG. Si tratta di uno schermo 4K con la caratteristica di essere il primo al mondo con HDR 1600 e frequenza a 120Hz. E’ dedicato principalmente ai professionisti, come grafici, sviluppatori di videogiochi e programmatori di vario tipo.

ProArt Display PA32UCG è pre-certificato VESA per DisplayHDR 1400, lo standard più recente ed elevato del settore per le prestazioni HDR. Nella parte inferiore trovano posto ben 1152 mini LED con un’illuminazione dimmerabile, fino a 1600nits. ASUS ha inoltre integrato la tecnologia quantum dot, che offre una copertura dello spazio colore DCI-P3, Adobe RGB, sRGB, Rec 709 e Rec 2020. In questo modo è possibile ottenere una resa dei colori più fedele possibile, utile in quegli ambiti in cui è indispensabile, come la fotografia o la grafica.

Infine L’Adaptive Sync permette una frequenza di aggiornamento variabile tra i 40Hz e i 120Hz. In questo modo si elimina completamente il problema del tearing. Nessuna info riguardo il possibile prezzo.

ProArt StudioBook One e StudioBook X sono i primi dispositivi a montare una scheda grafica Nvidia RTX Quadro. Nel caso dello StudioBook One è la RTX Quadro 6000 mentre per lo StudioBook X è stata dedicata una RTX Quadro 5000. Entrambi sono alimentati dai più recenti processori Intel Core i9 di nona generazione, coadiuvati da un sistema di raffreddamento caratterizzato da un modulo termico in lega di titanio ottimizzato per un migliore flusso di ingresso e scarico dell’aria. Interessante la scelta di posizionare le componenti più calorose, come GPU e CPU, direttamente dietro al display, così da non accaldare troppo le gambe nel momento in cui si mette il notebook sulle ginocchia.

Il display ha risoluzione 4K UHD (15 pollici per il One e 17 pollici per l’X) ed è convalidato PANTONE, con una frequenza di aggiornamento di 120Hz superveloce, rapporto schermo-corpo dell’84%, supporto alla gamma Adobe RGB al 100% del display e la classificazione Delta-E <1. Lo StudioBook Pro X integra inoltre lo ScreenPad 2.0 di ASUS, un touchscreen secondario interattivo, che abbiamo già avuto modo di conoscere con gli ZenBook Pro Duo.

Dato che si tratta di workstation, è ovvio avere una dotazione porte davvero completa, dalle classiche USB 3.0 al lettore di microSD fino ad arrivare al jack da 3.5mm.

ProArt D940MX

Sempre per i professionisti e creatori di contenuti. Asus ha annunciato la ProArt StationD940MX. All’interno è possibile trovare un processore Intel Core i9 di nona generazione con memoria DDR4 da 26 GB a 64 GB, memoria NVIDIA Quadro RTX ™ 4000 o NVIDIA GeForce RTX  2080 Ti, doppio storage con SSD PCIe da 512 GB e HDD da 1 TB.

Essendo il case molto compatto, la scelta è stata quella di affidarsi ad un sistema di dissipazione ibrido. Il sistema incorpora una camera di vapore 2D e tubi di calore per ridurre le temperature interne fino a 6,8°C. Per quanto un sistema di questo tipo possa sembrare complesso, Asus rassicura dicendo che la massima rumorosità sarà di “soli”37dB.

Si concludono qui le novità di Asus per l’IFA 2019. Quale di queste avete apprezzato di più? Fatecelo sapere con un commento.

[IFA 2019] Tutti gli annunci di Asus ultima modifica: 2019-09-04T19:04:44+02:00 da Marco Nisticò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.