El Capitan, il nuovo supercomputer exascale con CPU AMD EPYC e GPU Radeon Instinct

AMD, Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) e HPE hanno annunciato che El Capitan, supercomputer con scheda video Radeon Instinct, arriverà a fornire più di 2 exaflop di prestazioni nei calcoli a doppia precisione.

Il sistema presenta le seguenti caratteristiche: processori AMD EPYC di nuova generazione, nome in codice “Genoa”, basati sul core design “Zen 4”, GPU AMD Radeon Instinct di ultima generazione, basate su una nuova architettura ottimizzata per il calcolo, architettura di terza generazione AMD Infinity Architecture e software di calcolo open source eterogeneo AMD ROCm.

El Capitan sarà il secondo sistema exascale negli Stati Uniti alimentato da CPU e GPU AMD, e si prevede che sarà più potente degli attuali 200 supercomputer più veloci combinati, nonché 10 volte più potente dell’attuale supercomputer più veloce al mondo. Supporterà i progetti della National Nuclear Security Administration con l’obiettivo primario di garantire la sicurezza, la protezione e l’affidabilità delle scorte nucleari nella nazione. I nodi basati su AMD saranno ottimizzati per accelerare l’intelligenza artificiale e i carichi di lavoro di apprendimento delle macchine a beneficio delle missioni NNSA.

Forrest Norrod, Senior vice presidente e general manager, Datacenter e Embedded Systems Group di AMD ha affermato che:

El Capitan guiderà progressi senza precedenti in HPC e AI, alimentati dalle CPU AMD EPYC di nuova generazione e dalle GPU Radeon Instinct. Sulla base della nostra solida base nel calcolo ad alte prestazioni e nell’aggiunta di capacità di coerenza trasformativa, AMD sta consentendo alla comunità NNSA Tri-Lab, LLNL e ai laboratori nazionali di Los Alamos e Sandia, di raggiungere le loro missioni e contribuire con nuovi progressi dell’IA al settore. Siamo estremamente orgogliosi di continuare il nostro lavoro exascale con HPE e NNSA e non vediamo l’ora di consegnare il supercomputer più potente del mondo previsto all’inizio del 2023.

Bill Goldstein, direttore di LLNL, ha continuato dicendo:

Questa capacità di calcolo senza precedenti, alimentata dalla tecnologia avanzata di CPU e GPU di AMD, sosterrà la posizione dell’America sulla scena mondiale nell’elaborazione ad alte prestazioni e fornirà un esempio osservabile dell’impegno del paese a mantenere un deterrente nucleare senza precedenti. Le notizie di oggi forniscono un ottimo esempio di come governo e industria possono lavorare insieme a beneficio dell’intera nazione.

In attesa della consegna del progetto El Capitan prevista per inizio 2023, nel 2021 è previsto l’arrivo del supercomputer exascale Frontier, alimentato da AMD e annunciato nel maggio 2019, con 1,5 exaflop di prestazioni di elaborazione previste.

Fonte: AMD

Potrebbero interessarti anche...