Configurazione PC gaming da 800 euro, il miglior rapporto qualità/prezzo

Ritornano le configurazioni targate TechByte. Questa volta ci occupiamo di una configurazione PC gaming da 800 euro, il miglior compromesso qualità/prezzo.

Le vacanze di Natale si stanno avvicinando. Quale occasione migliore se non quella di acquistare un nuovo PC che possa mettere a tacere la vostra fame di gaming? Spesso si dice che per giocare bene ai titoli con delle impostazioni grafiche accettabili non bisogna spendere meno di 1000 euro. Ciò può essere vero se si inizia a fare uso di filtri grafici piuttosto pesanti, che possono aumentare il carico di lavoro della GPU. Però è possibile assemblare un computer che possa permettere non solo di giocare in FullHD a dettagli alti, ma anche di spendere relativamente poco. Proprio per questo oggi vi proponiamo una configurazione PC gaming da 800 euro, che unisce una potenza ottima ad una spesa non eccessiva.

Case

Per questa configurazione abbiamo scelto un case totalmente nuovo tra le nostre pagine, ovvero il Corsair Spec-04. Siamo particolarmente attratti dalla linea Spec, vuoi per il design accattivante o per il prezzo decisamente interessante.

Con una spesa poco sopra i 50€ vi portate a casa un case spazioso, molto simile allo Spec-Alpha. La particolarità, se così possiamo definirla, di questo case è il fatto che i vari collegamenti sono posti sul lato destro e non frontalmente. Questo potrebbe risultare molto comodo per chi tiene il PC a sinistra. Negli altri altri casi forse potrebbe dare leggermente fastidio.

Supporta fino a 3 HDD e 2 SSD ed anche 5 ventole da 120mm, per migliorare ulteriormente il raffreddamento del PC.

Altro aspetto interessante è la presenza di speciali fessure nella struttura del case che servono per organizzare al meglio il cable management. Il problema dei cavi può essere piuttosto seccante e può andare ad impattare negativamente sulle temperature generali del PC. Con questo sistema si può sopperire un minimo il problema.

In conclusione, Corsair Spec-04 è un case altamente consigliato per chi vuole avere il maggior spazio possibile all’interno del case, evitando il classico problema dell’ingombro dei cavi.

Scheda Madre

Come avete potuto leggere dall’articolo sui processori Coffee Lake, queste CPU non sono supportate pienamente dalle schede madre con chipset Z270. Proprio per questo abbiamo dovuto trovare una soluzione con chipset Z370 che potesse andare bene con il processore che abbiamo scelto per la configurazione.

La Gigabyte Z370P è il modello più economico ma che possiede tutte le funzionalità necessarie per un PC di questo tipo. Offre pieno supporto alle CPU Intel di ottava generazione, alle RAM DDR4 e agli SSD M.2. Possiede anche 6 porte USB, di cui 4 di tipo 3.0 e una porta HDMI 3.1.

COn questa scheda madre è possibile anche eseguire uno SLI o CrossFire fino ad un massimo di due schede video.

Il design non è minimamente paragonabile ai modelli MSI o ROG però le linee bianco/nero che compongono il backplate non la fanno sfigurare di fronte alle altre.

Processore

Per rimanere nel budget previsto, abbiamo scelto l’Intel i3-8100. So che molti penseranno che un semplice i3 possa essere insufficiente per una configurazione PC gaming da 800 euro, ma fidatevi che non è così.

Il processore i3-8100 è dotato di 4 Core/4 Threads (per cui niente HyperThreading) che operano ad una frequenza di 3.6GHz.

Oramai i processori i3 possono contare su una potenza davvero notevole. Il fatto che già gli i3 siano Quad Core permette ai modelli più costosi di raggiungere performance migliori allo stesso prezzo.

Questo i3-8100 costa poco meno di 120€ e raggiunge prestazioni di poco superiori ai Ryzen 5 per quanto riguarda il gaming, che vengono circa 50-60€ in più. Dunque è un ottimo acquisto se volete assemblare una configurazione PC gaming da 800 euro davvero ottima.

[adsense]

Scheda Video

Per quanto avessimo a disposizione un budget limitato, siamo riusciti ad inserire una Gigabyte GTX 1060 da 3GB. Una scheda video che ha già dato prova della sua potenza hardware, specialmente in FullHD.

Ha una frequenza base di 1556MHz, con un Boost che arriva fino a 1809MHz per la modalità Gaming mentre raggiunge i 1847MHz per il Boost classico. In aggiunta ai suoi 1280 CUDA Core, la GTX 1060 è la scheda video perfetta per giocare senza spendere una fortuna.

La memoria GDDR5 da 3GB offre un buon margine per l’attivazione di eventuali filtri grafici, magari non ai livelli più alti. Supporta la risoluzione 4K, però non è consigliata per il gaming poichè sarete costretti a disattivare parecchi dettagli essenziali.

RAM

Il prezzo delle RAM ancora non è destinato a scendere. In questo periodo potrebbero esserci dei piccoli sconti per le vacanze natalizie. Nel frattempo vi proponiamo un singolo banco da 8GB della Ballistix a 2400MHz.

Solitamente non consigliamo di installare un unico banco da 8GB ma di optare per diversi banchi di taglia più piccola, in modo da spendere meno nel caso si abbia la necessità di sostituirne uno difettoso o non funzionante. Tuttavia in questo caso è stato necessario per questioni di budget. Di conseguenza acquistate un banco singolo per poter risparmiare quei 15-20€ che possono far comodo. In alternativa potete aggiornare la configurazione non appena i prezzi saranno scesi un pò.

La scelta di 8GB di RAM è più che sufficiente per i giochi. Attualmente pochissimi titoli richiedono un quantitativo di RAM maggiore, ma come sempre i requisiti tecnici sono sempre relativi. Solitamente è possibile perlomeno avviare qualsiasi titolo anche se non rispecchia pienamente i requisiti minimi. Il problema sta poi nel configurarlo correttamente per farlo girare nel migliore dei modi.

Alimentatore

Anche in questo caso abbiamo optato per il Thermaltake da 530W.

Si tratta di un alimentatore modulare che può raggiungere una potenza nominale di 630W. Essendo modulare, riduce al minimo l’ingombro di fili, il che si sposa bene con la natura del case di cui abbiamo parlato prima.

Non possiede alcun tipo di certificazioni. Ciò non significa che non sia affidabile o che vi darà problemi. Nel caso in futuro abbiate bisogno di aumentare la potenza, potete sceglierne uno da 650W oppure seguire la nostra guida all’acquisto dell’alimentatore per poter acquistare il modello più adatto a voi.

Dissipatore

Nonostante la configurazione sia a budget medio, siamo riusciti a trovare un dissipatore a liquido che sia economico ma allo stesso tempo efficiente. Stiamo parlando del Cooler Master Seidon V3.

E’ dotato di una singola ventola da 120mm ed è retroilluminato di rosso. Le prestazioni permettono di mantenere la temperatura intorno ai 30-35 gradi in idle e 40-45 gradi a pieno carico. Sicuramente degli ottimi risultati, considerando che nelle lunghe sessioni di gaming è fondamentale mantenere un flusso d’aria costante all’interno del PC.

Per poco più di 50€ è sicuramente uno dei migliori dissipatori liquidi economici sul mercato.

HDD/SSD

Per mantenerci sotto la soglia degli 800 euro, abbiamo preferito inserire un hard disk WD da 500GB invece che 1TB.

E’ comunque una capacità sufficiente per poter archiviare i vostri file, video e immagini. La velocità di 7200RPM, abbinata magari ad una scheda Intel Optane, permette di raggiungere delle prestazioni pari o di poco inferiori ai normali SSD, permettendovi non solo di risparmiare sulla spesa di quest’ultimo ma anche di raggiungere le stesse performance su una capienza più alta. In pratica sarà come avere un SSD da 500GB, che può essere usato anche per l’installazione del sistema operativo e dei programmi.

Se invece preferite separare le due unità di archiviazione, il Drevo X1 da 120GB è la scelta più azzeccata. Per quanto i prodotti Drevo siano abbastanza inferiori, in velocità, a quelli di marche più note, offrono un prezzo altamente competitivo.

Rimane comunque il fatto che si tratta di SSD molto più veloci di un comune HDD, con velocità di lettura/scrittura pari a 400MB/s. Per il prezzo a cui viene venduto, è un affare che non bisogna farsi scappare.

 [adsense]

Quale accoppiata scegliere?

Potete benissimo scegliere se preferire l’accoppiata HDD+Optane oppure HDD+SSD. In entrambi i casi la spesa finale è più o meno la stessa, solamente che nel primo caso si ha a disposizione una capienza maggiore con la stessa velocità di un SSD mentre nel secondo caso si ha una disponibilità di spazio generale maggiore, ma solo una piccola parte offre le prestazioni di un SSD.
La scelta dipende essenzialmente se preferite trasferire qualsiasi dato con velocità elevate oppure non avete bisogno di alte prestazioni per l’archivio dei file ma solamente di uno spazio per migliorare la velocità di avvio del boot di Windows e dei programmi.

Ventole

Concludiamo con le ventole. Come al solito l’acquisto delle ventole può non essere prettamente obbligatorio. Dipende da diversi fattori, come lo spazio all’interno del case, la posizione dei cavi e il montaggio di tutte le componenti. Provate a verificare le temperature senza l’ausilio delle ventole. Se notate delle temperature normali potete anche risparmiare l’acquisto.

In caso contrario potete utilizzare le Noctua NF-F12, consigliate ormai da tempo nelle nostre configurazioni PC. Il loro design e la loro velocità di 2000RPM offrono un flusso d’aria costante.

Di seguito potete trovare la solita tabella riassuntiva di tutte le componenti proposte:

Modello Costo
Processore
Intel Core i3-8100
EUR 113,33
Case
Corsair Spec-04
EUR 59,99
Scheda video
Gigabytec GTX 1060 3GB
EUR 252,15
RAM
Ballistix 8GB 2400MHz
EUR 88,88
Dissipatore
Cooler Master Seidon V
EUR 79,38
Alimentatore
Thermaltake 530W
EUR 50,99
Hard disk
WD Blu 500GB
Vedi su Amazon.it
SSD
DREVO X1 120GB
EUR 26,99
Ventole
Noctua NF-F12
EUR 19,90
Scheda madre
Gigabyte Z370P
EUR 98,01