DREVO Calibur: tastiera meccanica compatta e comoda da usare

DREVO Calibur

DREVO Calibur è una tastiera meccanica decisamente compatta e comoda per scrivere. Ne esistono quattro varianti con switch rossi, blu, marroni e neri. Noi abbiamo provato e testato con mano la versione con switch rossi e vogliamo darvi la nostra impressione.

Confezione

La confezione, oltre al cavo USB per collegare la tastiera e la solita manualistica, propone anche un piccolo strumento interessante, ossia il keycaps remover per rimuovere singolarmente i tasti ed eventualmente pulire la tastiera. Un’ottimo modo di fare manutenzione sulla tastiera.

Specifiche

Switch rossi della DREVO Calibur

La tastiera meccanica DREVO Calibur presenta 72 tasti in totale, montati singolarmente sulla tastiera tramite switch rossi. La prima cosa che salta all’occhio è l’assenza del tastierino numerico, che riduce notevolmente le dimensioni della tastiera, rendendola addirittura portatile. Mancano anche i tasti F1-F12, che sono aggiunti come funzioni secondarie dei numeri.
La tastiera può essere collegata sia tramite cavo USB che connessa in Bluetooth.
Rispetto alla KLIM Domination provata un paio di mesi fa è assolutamente più leggera, nonostante i tasti siano rivestiti in ABS.
Infine abbiamo un’illuminazione RGB personalizzabile attraverso una combinazione di tasti, di cui parleremo tra poco.

Utilizzo


Illuminazione RGB della DREVO Calibur

Per quanto riguarda l’utilizzo sul campo di questa tastiera, possiamo dire che è stato abbastanza piacevole. Scrivere con questa tastiera è parecchio comodo poichè non è necessario fare molta pressione sui tasti affinchè il tasto riceva l’input. Il tasto FN permette, in combinazione con altri, di eseguire ulteriori funzioni, come ad esempio modificare lo stile di illuminazione. Come già detto prima, mancano fisicamente i tasti F1-F12, che però è possibile attivare premendo contemporaneamente il pulsante FN più un numero. Sulla parte frontale di alcuni tasti è presente, in bianco, il tasto secondario che si attiva con FN.
Per poter attivare la modalità Bluetooth, bisogna premere per 3-4 secondi i tasti FN+ Q, W o E. Infatti è possibile associare la tastiera a massimo 3 dispositivi, cambiando opportunamente il profilo. Infine le frecce direzionali permettono di modificare la velocità e l’intensità dell’illuminazione RGB.
Per quanto la mancanza di alcuni tasti fisici rende la tastiera più piccola e adatta anche a postazioni più limitate, risulta parecchio scomodo usare due tasti per attivarne un altro, quando prima ne bastava uno solo. Basti pensare al tasto F5 per ricaricare le pagine web. Anche la mancanza del tasto Stamp, utile per gli screenshot del desktop, è una piccola pecca non indifferente. In questo caso il problema non viene risolto poichè la funzione non viene associata a nessun altro tasto. Quindi è necessario ricorrere allo strumento di cattura di Windows per effettuare uno screenshot. Possono sembrare piccolezze ma sono mancanze che avrebbero fatto risparmiare abbastanza tempo.
Ultima nota negativa è la dimensione del tasto Invio. Essendo praticamente della stessa altezza degli altri tasti, può capitare di premere erroneamente un altro tasto se si digita senza guardare.
Il numero di battute massime dovrebbe attestarsi sui 50-60 milioni, come le altre tastiere meccaniche.

Prezzo e consigli

Potete acquistare DREVO Calibur tramite il link in basso al prezzo di 70€. Considerata la mancanza del tastierino numerico e di qualsiasi tasto aggiuntivo rispetto alle normali tastiere, la spesa è abbastanza alta. Nonostante i difetti tutto sommato discutibili e trascurabili, rimane comunque una buona tastiera meccanica, con un feeling dei tasti non troppo rumoroso. Se passate molte ore al PC a scrivere, la DREVO Calibur può essere una buona scelta.
Avremmo apprezzato la presenza di qualche funzionalità in più che avrebbe distinto questa tastiera dalle altre.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!