C64 Mini: il ritorno del PC più venduto negli anni ’80

Chi è nato negli anni ’80 sicuramente avrà messo mano almeno una volta al famigerato Commodore 64, uno dei primi home computer dotato di tastiera che permetteva l’esecuzione di giochi che hanno fatto la storia.
Nintendo ha probabilmente condizionato l’azienda Koch Media a realizzarne una versione mini, ribattezzata semplicemente C64 Mini.

Correva l’anno 1982, quando venne rilasciato al pubblico il Commodore 64. Le vendite furono talmente inaspettate che ne seguirono differenti versioni, migliorate nell’hardware e nelle funzionalità. Però non ebbero lo stesso successo della primissima versione, rimasta nei cuori di chi quegli anni li ha vissuti in prima persona.

Caratteristiche

Esteticamente è stato riprodotto fedelmente quello che era il design del vecchio Commodore 64.
Ovviamente ci sono state delle leggere aggiunte, come la presenza di due porte USB, per collegare una tastiera ed usarlo come PC a sè, e una porta HDMI, per collegarlo ad una TV o un monitor.
Peccato che necessiti esclusivamente di una tastiera a parte e che non si possa utilizzare quella del C64 Mini stesso. Però è possibile usarlo come la versione classica, per giocare o programmare. A livello hardware dovrebbe essere praticamente identico all’originale.

Sono state fatte delle migliori anche a livello funzionale, come l’aggiunta di effetti grafici per migliorare l’esperienza con i giochi e una maggiore reattività ai comandi.
Nella confezione sarà incluso anche un joystick vecchio stampo, dotato di due pulsanti e uno stick analogico.
E’ stato eliminato lo slot delle cartucce, sostituito da giochi precaricati nel C64 Mini. I titoli all’interno saranno 64 e includeranno le più grandi glorie rilasciate per questa piattaforma.


Prezzo e uscita


Prezzo: Non disponibile

La console avrà il suo debutto nel 2018 e sarà possibile acquistarla ad un prezzo di 79,99€, lo stesso del Mini SNES. Possiamo dire che il valore dato a questa console, se così possiamo definirla, è abbastanza elevato, visto che neanche può essere utilizzata per la digitazione ma richiede un dispositivo esterno.

L’aspetto estetico è realizzato con cura, per carità, però si poteva fare qualcosa in più a livello di comodità d’uso dell’utente. Chissà se avrà lo stesso successo dell’originale. Intanto potete consultare tutte le informazioni direttamente sul sito ufficiale del C64 Mini.

Se volete prenotare il C64 Mini, potete farlo tramite il link Amazon a sinistra.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!