E-commerce e negozi fisici: due realtà complementari

E-commerce e negozi fisici

E-commerce e negozi fisici sono ormai le due realtà di acquisto per eccellenza. Ma la competizione tra le due è davvero così marcata come si potrebbe pensare?

“E’ meglio comprarlo al negozio od online?”

“Perchè comprarlo online e non al negozio o viceversa?”

Queste sono sicuramente due delle domande che più spesso ci chiediamo prima di fare un qualsiasi acquisto. Oramai il mercato è spaccato tra due realtà ben distinte: e-commerce e negozi fisici. Nel primo caso si tratta di servizi che vendono prodotti esclusivamente tramite negozi online (Amazon, ePrice ecc.) mentre nel secondo caso è possibile dirigersi presso uno dei tanti punti vendita presenti in tutta Italia e fare il proprio acquisto di persona. In quest’ultimo caso rientrano tutte le grandi catene di negozi fisici che ormai conosciamo tutti, come Gamestop, Unieuro, Euronics e via discorrendo.

E’ evidente come queste due realtà entrino spesso in concorrenza tra di loro, a suon di sconti e di offerte a più non posso. E’ anche vero, però, che in molti casi questo scontro di mercato non sempre è necessario, per vari motivi. Andiamo a scoprire perchè.

Disponibilità dei prodotti

Partiamo dalla disponibilità di prodotti. E’ evidente come una grande catena di negozi abbia una disponibilità pressochè maggiore rispetto magari ad un sito di e-commerce, che si concentra di più sui prodotti di maggior interesse.

La differenza tra e-commerce e negozi fisici è che nel primo caso, una volta terminata la disponibilità, non è possibile più acquistare quel determinato oggetto mentre nel secondo caso è possibile preordinarlo ed attendere il tempo necessario per l’arrivo di nuove unità. I negozi fisici hanno la possibilità di poter sempre avere sempre nuovi prodotti a portata di mano, anche quelli meno venduti, per poter soddisfare qualsiasi cliente. Se si tratta di prodotti di Elettronica ed Informatica, conviene sicuramente optare per lo shopping online ma se si vuole cercare qualche oggetto particolare per la casa, i negozi fisici offrono sicuramente un ampio margine di scelta.

I negozi fisici hanno sicuramente un impatto maggiore sulla clientela, soprattutto per coloro che non sono molto avvezzi agli acquisti online. Per quanto i siti di e-commerce offrono prezzi decisamente più interessanti rispetto ai negozi fisici, questi ultimi si possono permettere un maggior numero di unità di prodotti, dislocato nelle varie catene presenti in tutta Italia.

Inoltre la possibilità di trovare offerte migliori al negozio è plausibile, specialmente quando si tratta delle ultime scorte rimaste per una determinata categoria di prodotti. Bisogna dunque sfruttare il momento giusto per potersi accaparrare l’offerta giusta.

Garanzia

La garanzia è quel contratto stipulato tra venditore ed acquirente in cui il venditore si assume piena responsabilità di eventuali problemi sul prodotto per un determinato lasso di tempo. Esistono due tipologie di garanzia: legale e del produttore.

La garanzia legale è stabilita da un rivenditore, come Mediaworld o qualunque altro, e riguarda possibili difetti di conformità in periodi successivi all’acquisto. In questo caso l’acquirente può consegnare gratuitamente il prodotto non funzionante al negozio in cui è stato acquistato e quest’ultimo provvederà alla consegna di una nuova unità, senza costi aggiuntivi. Su questo punto i negozi fisici si sono adattati alla perfezione ai siti di e-commerce, offrendo fino a 2 anni di garanzia.

La garanzia del produttore, invece, è un accordo stipulato tra il produttore del prodotto (es. Asus, Microsoft e così via) e l’acquirente. In molti casi la garanzia legale e quella del produttore coincidono come tempi, ma ci sono esempi in cui quella del produttore può superare di alcuni anni quella legale. In questo caso semplicemente bisogna affidarsi esclusivamente alla casa produttrice del prodotto, una volta raggiunti i termini della garanzia legale. Facendo un esempio, il case Eminent, recensito sulle nostre pagine qualche mese fa, ha una garanzia legale di 2 anni contro i 5 anni del produttore. Le due garanzie non si escludono a vicenda, anzi, valgono entrambe secondo i termini stabiliti.

Sul fattore garanzia non ci sono grosse differenze tra e-commerce e negozi fisici. L’unico aspetto che forse potrebbe portare a scegliere di acquistare presso un negozio online è la modalità di assistenza sui prodotti. Se si tratta di negozi online è possibile concordare il ritiro a domicilio del prodotto difettoso, con la consegna del nuovo prodotto. Riguardo i negozi fisici, invece, bisogna quasi sempre recarsi presso il punto vendita in cui si è effettuato l’acquisto. Questo perchè è necessario lo scontrino di acquisto per poter effettuare un’eventuale sostituzione, cosa che online viene registrata elettronicamente. A parte questo non ci sono grandi disparità tra i due metodi di acquisto.

Pagamento

Passiamo ora al pagamento. Al giorno d’oggi è possibile acquistare qualsiasi prodotto utilizzando un qualsiasi metodo di pagamento autorizzato, che sia PostePay, PayPal o carte di credito varie. PayPal risulta sicuramente la scelta più logica per gli acquisti online poichè tutela l’acquirente in maniera eccellente ed offre il rimborso immediato della spesa in caso di problemi.

Ci sono però quei metodi di pagamento che la maggior parte dei negozi online non utilizzano per poter gestire al meglio le transazioni. Uno di questi è sicuramente il contrassegno, ossia il pagamento alla consegna del pacco, con un piccolo sovrapprezzo sulla spesa finale. Questo metodo offre una sicurezza in più per la spesa e un rischio praticamente nullo di perdere i propri soldi. Svariati negozi fisici continuano a proporre questa alternativa per incentivare i clienti ad acquistare in tutta tranquillità, anche online presso i siti delle catene commerciali.

Gli e-commerce non danno la possibilità di poter sfruttare il pagamento alla consegna, eliminando la possibilità alle persone che non possiedono una carta prepagata o di credito di acquistare un prodotto presso un negozio online.

I negozi fisici, inoltre, danno la possibilità di poter avviare il cosiddetto finanziamento, ossia un contratto che permette all’acquirente di poter pagare il prodotto a rate. Per prodotti abbastanza costosi, come televisori o PC, risulta un fattore decisivo tra l’acquistare un prodotto o lasciarlo sullo scaffale. Anche se al negozio dovesse costare leggermente di più, il fatto di pagarlo a rate permette di gestire meglio la spesa.

Gli e-commerce comunque offrono tutti i metodi di pagamento elettronici possibili per poter acquistare in sicurezza. Se avete a disposizione una carta di credito o prepagata, la scelta è quella di acquistare online senza rischi.

E-commerce o negozio fisico?

Siamo arrivati alla domanda fatidica: “E-commerce o negozio fisico?”

Dopo questa lunga riflessione sui vari aspetti di e-commerce e negozi fisici, possiamo tirare le somme. In questo articolo abbiamo analizzato pregi e difetti di e-commerce e negozi fisici. Entrambi hanno sia vantaggi che svantaggi per i clienti, per cui è praticamente impossibile dare una risposta univoca per tutti.

I siti di e-commerce offrono le stesse garanzie di un negozio fisico, per cui l’acquisto è tutelato in entrambi i casi. I negozi fisici offrono un maggior numero di prodotti, mentre gli e-commerce hanno dalla loro delle offerte migliori. Dunque la scelta di acquistare presso un e-commerce o un negozio fisico dipende da vari fattori:

  1. Possibilità per il pagamento
  2. Prodotto da acquistare
  3. Offerte disponibili per quel prodotto
  4. Disponibilità di prodotti simili

Riguardo l’ultimo punto, è possibile che si possa trovare un prodotto differente da quello desiderato ma con le stesse funzionalità e un prezzo minore.

Con questo articolo non vogliamo dire che non ci sia concorrenza tra e-commerce e negozi fisici. Anzi. E’ proprio questa concorrenza a permettere agli acquirenti di poter acquistare dei prodotti a prezzi scontati in determinati periodi. Però c’è da dire che per quanta concorrenza ci sia, molto spesso l’acquisto dipende proprio dalle disponibilità dell’acquirente, che si può ritrovare anche a dover rifiutare un’offerta allettante per la mancanza di uno o più requisiti fondamentali per completare l’acquisto.

E voi preferite acquistare tramite e-commerce o negozio fisico?

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!