RetroHardware #2: AMD Athlon 64 X2 4800+

Logo di AMD Athlon 64 X2

Dopo aver parlato dell’Intel Pentium E5200, è il momento di trattare un altro dei processori più diffusi negli anni 2000, ovvero l’AMD Athlon 64 X2 4800+.

Cenni storici

Nel 2003 AMD presenta al pubblico il primissimo processore desktop compatibile con architettura x86, ovvero l’Athlon 64. Si tratta di CPU a singolo core che operano a frequenze che oscillano tra gli 1.2GHz e i 3.2GHz, a seconda del modello e della variante. In quel periodo anche altri marchi, come IBM per esempio, stavano producendo processori a 64bit, dedicati però esclusivamente al mercato delle workstation.

Il processo produttivo utilizzato è quello a 130nm e 90nm, sfruttando principalmente i socket AM2 e AM2+. Successivamente venne realizzata la variante Dual Core di questa stessa famiglia, ovvero l’Athlon 64 X2. I cambiamenti sono significativi fin da subito. Infatti si passa ad un processo produttivo di 90nm e 65nm, mentre aumentano le frequenze minime ad 1.8GHz. Arriva anche il supporto alle ram DDR e DDR2.
A seconda della tipologia, esistono differenti modelli, che variano sia per specifiche che per caratteristiche circuitali. Oggi parliamo dell’AMD Athlon 64 X2 4800+.

Specifiche tecniche

AMD Athlon 64 X2 4800+

Il modello di cui parliamo oggi ha come nome in codice Toledo. Rilasciato a partire dal 31 Maggio 2005, è dotato di una frequenza di 2.4GHz con una cache L2 di 1024KB. Si basa sul Socket 939, che permette l’aumento del valore della cache. Il consumo arriva a 110W e da qui già si può notare come nel tempo ci sia stato un eccellente lavoro di ottimizzazione in questo senso. Basti pensare che modelli attuali come i Ryzen 3, i modelli più economici della gamma, riescono a sostenere consumi più o meno simili offrendo prestazioni elevatissime.
Questa CPU possiede la tecnologia Cool’n’Quiet, che riduce lo sforzo del processore quando il carico è molto basso, in modo da risparmiare energia e ridurre il calore prodotto dai transistor.
Ciò che ha portato al successo la famiglia Athlon 64 X2 è stata proprio la presenza dell’architettura a 64bit, supportata dalla tecnologia AMD64. In questo modo era possibile installare un sistema operativo a 64bit e sbloccare il limite fisico dei 4GB di RAM, anche se ai tempi già possedere 4GB di RAM era un privilegio per pochi.

Prezzo

Al momento della sua uscita il prezzo dell’AMD Athlon 64 X2 4800+ superava addirittura i 1000$.
Però ovviamente parliamo di circa 12 anni fa. Ora è possibile trovarlo usato su GearBest a poco meno di 4$.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!