Configurazione PC da 600 euro: il gaming alla portata di tutti

Configurazione PC da 600 euro

Una configurazione PC da 600 euro è l’ideale per chi vuole approcciarsi al gaming senza voler spendere un budget troppo spinto. I componenti selezionati da noi sono tutti di ultima generazione. Di conseguenza il PC potrà durare per un bel pò di anni.

Case

Come case abbiamo voluto cambiare, optando per la linea Thermaltake Versa N21 e N24. In poco meno di 60€ si racchiude un case dallo stile molto agguerrito e un design accattivante. Entrambi hanno in dotazione una ventola da 120mm. Di conseguenza non sarà necessario acquistarla a parte per il raffreddamento del PC. Le dimensioni sono quelle di un classico mid tower e presentano ampio spazio per ospitare qualsiasi tipo di configurazione.
Infine sono presenti due porte USB 2.0, una USB 3.0 e un’uscita jack da 3.5mm per microfono e cuffia. Ad un costo sostenuto potete acquistare un case bello da vedere ed ottimo per una configurazione PC da 600 euro d’impatto.

Scheda madre

Anche questa volta ci sono due soluzioni di scheda madre, a seconda se la configurazione PC scelta sia Intel o AMD. Nel primo caso potete scegliere la Gigabyte GA-H110M, che possiede un sistema di monitoraggio dell’hardware che permette di tenere sott’occhio le temperature delle componenti. Per il resto ci sono le classiche porte USB, PCI-Express, SATA e così via. L’audio Realtek e il supporto al Dolby 7.1 permette un’immersione totale nell’ascolto di musica e la visione di film.
Dall’altro lato abbiamo l’Asrock A320M, dal design molto simile. Supporta RAM DDR4 da 3200MHz fino a 32GB. Non possiede caratteristiche rilevanti, se non le funzionalità e i collegamenti base di una scheda madre. La preferenza di una rispetto all’altra è dettata solamente dalla scelta del processore.

Processore

Per quanto si parli di una configurazione PC da 600 euro, siamo comunque riusciti ad inserire due processori che sanno il fatto loro. Il primo è l’i5-7400, un Quad Core da 3.0GHz con 6MB di cache. La frequenza Turbo da 3.5Ghz permette di overclockare il processore in maniera sicura e senza compromettere la componente. Inoltre supporta pienamente il 4K. E’ sicuramente l’i5 più economico ma che permette di giocare a moltissimi giochi a dettagli medio-alti in FullHD.
Il secondo è il nuovissimo Ryzen 5 1400, uno tra i primi modelli di Ryzen 5 ad uscire sul mercato. Parliamo di un Quad Core da 3.2GHz con frequenza massima di 3.5GHz. Rispetto ai processori Intel, gli AMD sono sempre stati privati di una scheda grafica integrata. Dunque si è costretti ad acquistarne una dedicata se si sceglie una configurazione AMD. Però se si è intenzionati ad assemblare una configurazione PC da gaming, l’acquisto di una GPU dedicata è d’obbligo.

Scheda video

Il budget abbastanza limitato non permette l’utilizzo di una scheda video top di gamma, però esistono soluzioni abbastanza buone. Una di queste è la Zotac GTX 1050Ti. Questa scheda video ha dalla sua ben 4GB di RAM GDDR5, una frequenza di clock di 1506MHz e 768 CUDA Core. Le prestazioni sono del 10% superiori rispetto ad una GTX 1050, nonostante le frequenze più basse. Questa è la prova che la frequenza del clock non è un fattore decisivo per la potenza di una scheda video.
Altra scheda video che vogliamo consigliarvi è l’Asus ROG Strix RX560. Tempo fa parlammo proprio di questo upgrade della serie RX 400, definendolo come un semplice potenziamento delle vecchie GPU. In effetti è così. La GPU custom targate Asus, però, ci teniamo sempre a consigliarvele per via dell’ottima realizzazione costruttiva e del boost dato dall’aumento delle frequenze di fabbrica e dall’introduzione di un raffreddamento proprietario che riduce sensibilmente le temperature della scheda, anche a pieno lavoro.

Per risparmiare qualche euro, potete decidere di acquistare una semplice GTX 1050 o la versione base della RX 560. Il risparmio sarebbe di quasi 40€, a fronte di un calo di prestazioni intorno al 10-15%.

RAM

Le Ballistix Sport da 8GB da 2400MHz sono il miglior compromesso qualità/prezzo. Al momento sono le RAM che vengono meno sul mercato. Ottime per fare overlock e facili da montare sulla scheda madre.
Se invece volete risparmiare ulteriormente e non avete bisogno di overclockare le RAM, vi consigliamo le Kingston ValueRAM da 8GB a 2133MHz. Il prezzo di queste RAM è eccezionale. Con meno di 50€ vi portate a casa delle ottime RAM, con cui potete gestire qualsiasi applicazione senza problemi. Anche per i giochi 8GB bastano e avanzano.

Alimentatore

Di alimentatori adatti ad una configurazione PC da 600 euro ce ne sono molti e ve ne linkiamo alcuni qui in basso per l’acquisto. I fattori di cui bisogna tenere conto sono la potenza da almeno 600W, per un eventuale aggiornamento futuro, e la certificazione 80Plus. Anche se il prodotto non fosse certificato non significa che sia scadente.
Importante è anche la struttura dello stesso. Se siete fissati con il cable management e preferite avere tutto in ordine, allora è meglio scegliere un alimentatore modulare. Nel caso in cui, invece, non siate molto esperti del montaggio e di quali cavi utilizzare, meglio optare per uno a cavi fissi o semi modulare. In questo modo non si corrono rischi di effettuare un montaggio errato e creare problemi.

Hard disk/SSD

Come per qualsiasi configurazione PC, vi proponiamo sia un hard disk che un SSD. Un WD da 1TB a 7200RPM è sufficiente per archiviare tutti i vostri file scaricati o tutti i documenti personali mentre un SanDisk da 128GB è ottimo per un rapido avvio del boot di Windows e di qualsiasi applicazione installata.

Se in futuro voleste aggiornare questa configurazione, potete optare per una configurazione PC da 1600 Ryzen o una configurazione PC da 1800 Kaby Lake, secondo le vostre preferenze. Entrambe appartengono alla fascia più alta e sono dei PC da gaming perfetti. Delle vere e proprie macchine da guerra pronte ad affrontare qualsiasi sfida.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!