Guida di Windows #4: pulizia del sistema operativo

Logo di Windows 10

La pulizia del sistema operativo è necessaria per migliorare le prestazioni del PC e rimuovere file inutili dal sistema.

Ogni tanto è bene fare una scansione completa del computer in cerca di vecchi file temporanei che non hanno motivo di occupare spazio nel nostro hard disk. Col tempo questi file possono creare instabilità o conflitti nel sistema operativo. Esistono migliaia di software che promettono chissà quali migliorie ma alla fine fanno più danno che altro. Dopo aver visto come velocizzare l’avvio di Windows, vedremo alcuni metodi e programmi realmente efficaci per la pulizia del sistema operativo e non solo.

Advanced SystemCare 10 Pro

Già vi avevamo parlato di Advanced SystemCare 10 Pro in un vecchio articolo. Vogliamo riproporla come utility per la pulizia del sistema operativo perchè è un software decisamente completo e ricco di funzionalità. E’ in grado di pulire non solo il PC da file non utilizzati ma anche di eliminare chiavi di registro obsolete, ripulire la RAM da processi inattivi e ottimizzare gli hard disk. Insomma una suite a tutto tondo per poter tenere il PC sempre al massimo della forma. Dopo averla testata per parecchio tempo possiamo assicurarvi che si tratta di un programma che è realmente in grado di ripulire il sistema operativo, senza creare problemi o conflitti di alcun genere.
Al momento potete acquistare la versione Pro a 19,99€ con una licenza per 3 PC da 1 anno. Sul sito troverete inoltre tutte le opzioni di pulizia del sistema operativo e le possibilità offerte. Esiste anche una versione Free, ma è molto limitata.

CCleaner

Non potevamo non nominare CCleaner. Essenzialmente è un programma in grado di eliminare dal PC tutti quei dati che vengono creati ma che poi lasciano il tempo che trovano. Stiamo parlando di file temporanei e dati di navigazione dei browser, oltre che le varie cache. Un programma leggero ma allo stesso tempo essenziale per chiunque voglia tenere il PC sempre pulito e performante. La novità delle ultime versioni è quella di poter eliminare anche le app preinstallate di Windows 10, come lo Store o il Calendario. E’ consigliato eseguire una scansione almeno una volta al mese, anche due se il computer viene utilizzato spesso. Per chi non avesse mai avuto modo di usarlo, può leggere la nostra configurazione a CCleaner.

Pulizia del sistema operativo tramite Pulizia Disco

Se non avete intenzione di occupare spazio con software che ritenete inefficaci, è possibile utilizzare alcuni strumenti nascosti di Windows. Usando il ben noto Prompt dei comandi è possibile accedere alla Pulizia disco avanzata di Windows, con cui è possibile modificare le impostazioni di Pulizia disco di base. La procedura da fare è la seguente:

  1. Premere i tasti Windows+R contemporaneamente.
  2. Digitare cmd nella finestra Esegui e premere OK.
  3. Non appena si apre il Prompt dei comandi, fare copia-incolla del comando Cleanmgr /sageset:65535 e premere Invio per aprire le impostazioni di Pulizia disco avanzata. Qui è possibile attivare la rimozione dei file temporanei, file chkdsk obsoleti o dati di navigazione internet, proprio come nei software di terze parti menzionati.
  4. Per avviare la pulizia del sistema operativo, inserire il comando Cleanmgr /sagerun:65535 e dare l’Invio.

Di strumenti per la pulizia del sistema operativo ne esistono svariati in giro. Tuttavia alcuni di essi possono rivelarsi dei virus o malware che andrebbero solo a peggiorare la situazione. Nel caso vogliate controllare che non ci siano problemi, potete scegliere uno tra i migliori programmi per malware consigliati da TechByte, come ad esempio la versione gratuita di Kaspersky.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!