Come gestire le partizioni con Windows 10

Logo di Windows 10

Può capitare che una partizione di un supporto esterno, quale hard disk o chiavetta USB, non funzioni come dovrebbe. In questo caso non sarà necessario munirsi di complicati software di recupero per rimettere in sesto il supporto. Windows 10 ci viene in aiuto con il suo ottimo sistema di gestione delle partizioni integrato. Vediamo come funziona.

Come accedere alla Gestione Disco?

In Windows 10, accedere alla gestione delle partizioni è un’operazione molto semplice. Basterà infatti cliccare con il tasto destro del mouse sul pulsante Start. A questo punto comparirà un menù a tendina, dove bisognerà cliccare su Gestione Disco. Ora ci troveremo davanti ad una schermata come questa:

E’ qui che andremo ad eseguire tutte le operazioni necessarie sulle partizioni d’interesse. Nel prossimo paragrafo vi spiegheremo quelle più basilari per rimettere in sesto il vostro supporto esterno.

Operazioni sulle partizioni

Agire sulle partizioni dovrebbe essere già cosa nota per chi ha installato il sistema operativo più di una volta. Infatti, durante l’installazione, è possibile impostare a piacimento il numero e la dimensione delle partizioni, entro ovviamente il limite del nostro hard disk o SSD. In questo modo si può destinare uno spazio al sistema operativo e hai programmi ed un altro per file di download e roba varia.

In questo articolo vedremo come gestire le partizioni in Windows 10, attraverso semplici operazioni. La prima riguarda la semplice formattazione dell’unità, che andrà a rimuovere qualsiasi traccia di ogni contenuto presente. In questo modo si riporterà il supporto al suo stato iniziale, come fosse appena acquistato.
La seconda è il cambio di percorso di unità. Tramite questa azione potremo impostare una differente lettera di unità alle nostre partizioni e/o dischi locali. Ovviamente potremo assegnare solamente le lettere d’unità ancora disponibili.
Andando avanti troviamo le tre funzioni forse più interessanti, ovvero Estendi Volume, Riduci Volume ed Elimina Volume. Sicuramente sono le operazioni che permettono maggiormente di agire sulle partizioni in modo diretto. Riduci Volume permette, appunto, di ridurre la dimensione di una specifica partizione. Ciò è importante per il motivo spiegato sopra quando si parlava dell’installazione del sistema operativo. Elimina Volume non solo formatta completamente la partizione (o unità) ma offre la possibilità di allocare nuovamente lo spazio secondo le nostre esigenze. Infine Riduci Volume ridimensiona la dimensione di una delle partizioni, contrassegnando lo spazio in più come Non Allocato. Quindi bisognerà avere l’accortezza di creare una nuova partizione per riassegnare correttamente lo spazio, così che Windows possa riconoscerlo senza problemi.

Tutte le opzioni mostrate nell’articolo possono essere effettuate cliccando con il tasto destro del mouse sulla partizione desiderata.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!