Come configurare al meglio CCleaner

CCleaner è il programma per PC più utilizzato per la pulizia e la manutenzione del computer. E’ possibile rimuovere i file temporanei o inutilizzati dal sistema, la cache del browser e tanto altro. Però bisogna essere sempre molto cauti nell’utilizzo di programmi di questo tipo, per evitare di cancellare file che possono essere importanti per il funzionamento del sistema. Dunque in questo articolo vedremo come configurare al meglio CCleaner.

Il passo zero da fare è scaricare ed installare il programma dal sito ufficiale.

Pulizia del PC

La funzionalità per cui è famoso CCleaner è Pulizia. Qui sarà possibile configurare ogni singolo file da eliminare, dai file temporanei ai dati di ogni singolo browser presente sul nostro PC. Alcune opzioni particolari sono la rimozione dei dati prefetch, ossia quei dati che vengono generati da Windows ogni qualvolta viene avviato un programma. Le impostazioni sono veramente numerose ed è possibile personalizzarle tramite le spunte apposite. Troviamo, ad esempio, lo svuotamento di cache varie (browser, DNS o notifiche tray). Insomma, è possibile fare in modo che ogni singolo file non necessario venga definitivamente eliminato. Le impostazioni per i browser è possibile selezionarle tutte mentre per quelle di sistema bisogna verificare che non vadano ad eliminare file che potrebbero risultare utili, come collegamenti desktop.

Per iniziare subito ad eliminare i file superflui con CCleaner basterà cliccare sul pulsante Analizza. Dovremo attendere qualche minuto in base alla quantità di file trovati. Successivamente, cliccare su Avvia pulizia per iniziare l’eliminazione dei file. Consigliamo di chiudere tutte le applicazioni che potrebbero essere coinvolte, come i browser ad esempio.

Pulizia del registro

Dove la pulizia non interviene, arriva l’opzione Registro. Qui potremo analizzare il registro di sistema in ogni suo aspetto ed individuare eventuali chiavi non utilizzate, magari di programmi rimossi da tempo. Il procedimento di analisi è analogo al procedente, con la differenza che qui ci verrà chiesto di effettuare un backup preventivo del registro, così da ritornare indietro in caso di instabilità. Operare sul registro di sistema è sempre molto rischioso. Cercate di utilizzare questa funzionalità con le dovute cautele.

Altre funzioni

Un ulteriore funzione degna di nota di CCleaner è la disinstallazione dei programmi. La particolarità sta nel fatto che è possibile anche rimuovere le applicazioni installate di default nel sistema operativo. In questo modo si andrà a liberare spazio sul disco. Oltre a questo è possibile cancellare file doppi od ottimizzare lo spazio sull’hard disk.

Differenza tra Free, Professional e Professional Plus

La versione di CCleaner che abbiamo trattato oggi è la Free, disponibile gratuitamente. Esistono però altre due versioni a pagamento: Professional (19,95€) e Professional Plus (39,95€). La differenza tra le due riguarda l’aggiunta, nella versione Plus, di un programma per la defframmentazione del PC. In più presenta anche la possibilità di poter recuperare dati cancellati e un analisi precisa del proprio hardware per verificarne l’efficienza. Oltre a questo viene notevolmente migliorata l’eliminazione dei file, con un monitoraggio costante ed in tempo reale del sistema.

CCleaner è sicuramente un software che chiunque utilizzi spesso il PC dovrebbe avere sotto mano.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!