Bloccare il PC tramite chiavetta USB

Bloccare il PC da possibili intrusioni può essere una pratica piuttosto utile se si utilizza il PC in pubblico o in ufficio e si decida di lasciarlo momentaneamente incustodito.

Usare una password efficace può non risultare sufficiente per proteggere il proprio PC. E’ necessario trovare un metodo più efficiente. Esiste un software a pagamento chiamato Predator che sfrutta una semplice chiavetta USB per creare una chiave d’accesso al nostro PC. Vediamo come funziona.

Passo 1: download ed installazione

Come prima cosa bisogna effettuare il download di Predator. Esistono due versioni: Home e Professional. La prima contiene le funzionalità base per la protezione del PC, come la creazione della password di sblocco, mentre la seconda offre opzioni molto più avanzate, come la protezione di più PC o la possibilità di scattare una foto a chi cerca di accedere al PC senza il nostro consenso. In entrambi i casi c’è un periodo di prova di 10 giorni, oltre i quali sarà necessario acquistare una licenza.
Una volta scaricato l’installer .exe a 32bit o 64bit, a seconda del nostro sistema operativo, basterà fare doppio click e seguire le istruzioni a schermo per l’installazione.

Passo 2: creazione della password di blocco

Installato correttamente il programma, possiamo procedere a bloccare il PC tramite Predator. Una volta avviato il programma, inserire la chiavetta USB. Apparirà un messaggio che ci invita a creare una chiave per lo sblocco. Clicchiamo su OK e proseguiamo. Successivamente comparirà questa finestra:

Bloccare il PC tramite Predator

E’ consigliato inserire anche una password di recupero nel campo Nuova password, nel caso si perda il supporto USB e si voglia sbloccare il computer. Selezioniamo poi l’unità relativa alla pendrive e clicchiamo su OK. In seguito si apriranno le Preferenze, dove potremo impostare un’ulteriore password in combinazione con la chiave di sicurezza, spuntando la voce Richiedi sempre. In questo modo anche se qualcuno dovesse appropriarsi della nostra chiavetta USB non avrebbe modo di sbloccare il PC.
Per registrare una chiave di sblocco, basta selezionare l’unità corretta e premere su Registra chiave. Da questo momento in poi la nostra chiavetta USB rappresenterà l’unico modo per accedere ai contenuti del nostro PC.
Ovviamente c’è la possibilità di disabilitare la protezione della chiavetta cliccando su Revoca chiave. Una volta creata la chiave, premiamo nuovamente su OK. Il programma si chiuderà automaticamente. Riavviamolo e attendiamo che sia pienamente in funzione. Ogni 30 secondi il software verificherà che il supporto USB sia collegato. In caso contrario, il PC si bloccherà automaticamente.
Se un PC possiede più di un account, si possono configurare protezioni differenti per ogni account, per limitare l’accesso nel caso il computer venga utilizzato da più persone.
Nella versione Professional si possono impostare alcune opzioni interessanti, come l’invio degli scatti tramite email e protezioni avanzate della rete. Oltre a questo è possibile disabilitare l’autorun, per evitare l’avvio automatico di supporti ottici potenzialmente pericolosi oppure nascondere le icone del desktop.
Predator è un software molto potente, che con una minima spesa vi può garantire la protezione del PC e dei vostri dati, meglio della classica password di Windows. Anche la versione Home permette comunque una protezione buona, seppur limitata alla semplice disabilitazione dell’autorun e alla protezione multi account. Qui potete trovare tutte le differenze tra le due versioni.
Per scoprire tutte le funzionalità, potete visitare il sito ufficiale di Predator.

Questo sistema non deve essere una sostituzione delle classiche protezioni che solitamente vengono effettuate. E’ sempre meglio affiancare a questa procedura un’ulteriore protezione per rafforzare il PC e ridurre il rischio di intrusione.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!