I migliori emulatori per Android

Gli emulatori per Android da scaricare gratuitamente

Tempo fa trattammo un articolo relativo agli emulatori per PC, che fu apprezzato moltissimo. Proprio per questo oggi vogliamo trattare dei migliori emulatori per Android.Android è un sistema operativo che ormai si sta nettamente evolvendo. Con l’uscita di Android Oreo e relative custom ROM, il sistema operativo sta diventando sempre più ottimizzato. Complici anche i nuovi smartphone top di gamma, che hanno raggiunto una potenza senza precedenti.

E’ proprio l’enorme potenzialità di questi dispositivi a rendere possibile l’utilizzo degli emulatori per Android. D’altronde un retrogame non ha bisogno di chissà qualche necessità hardware per poter essere giocato. Però in questo modo è possibile avere una console portatile in ogni momento e a portata di tasca. Vediamo quindi insieme quali sono gli emulatori per Android da scaricare immediatamente.

My Boy! e My OldBoy! – Emulatori GBA/GBC

Questo è sicuramente uno tra i più veloci emulatori per Android del GameBoy Advance. Disponibile sia in versione gratuita che a pagamento, l’emulatore offre piena compatibilità con ogni titolo ad oggi rilasciato.

Per giocare sono presenti dei comandi a schermo, che riflettono i pulsanti della console Nintendo originale.

Se volete anche provare i giochi per il GameBoy Classic, dovete scaricare My OldBoy!, creato dagli stessi sviluppatori.

Le funzionalità di questi due emulatori sono tantissime. Innanzitutto la fluidità dell’emulazione è possibile grazie alla tecnologia ARM, che permette ai giochi di girare senza problemi grafici di alcun tipo. Dunque anche se avete uno smartphone abbastanza datato riuscirete a toccare i 60FPS con qualsiasi titolo.

E’ possibile salvare in ogni momento, conservando i salvataggi direttamente nella memoria del telefono o nella microSD, dipendentemente da dove è stato installato l’emulatore. Altra particolarità è la possibilità di simulare alla perfezione il cavo Link, necessario in alcuni titoli, come Pokemon Rosso Fuoco e Verde Foglia, per potersi scambiare elementi di gioco. Tra le altre impostazioni, è persino possibile regolare la dimensione dei comandi di gioco, per adattarli perfettamente a qualsiasi display. Questo è interessante e non scontato, poichè la maggior parte degli emulatori non implementa tale opzione. Non manca poi l’opportunità di poter incrementare la velocità di emulazione, fino a 2x per la versione Free. Infine si possono anche utilizzare i vari trucchi e cheat disponibili, tra cui GameShark, ActionReplay e CodeBreaker.

La versione a pagamento da 4,99€ rimuove la pubblicità, aumenta la velocità fino a 16x, consente di sincronizzare i salvataggi con Google Drive e permette di salvare e caricare su/da più slot.

In conclusione My Boy! e My OldBoy! sono sicuramente i due migliori emulatori per Android del GameBoy Classic e Advance. Le ROM ovviamente non sono incluse e sarà necessario scaricarle da un qualunque sito di ROM, come ad esempio Emuparadise.

NDS Boy! e DraStic Emulator – Emulatori NDS

Andiamo avanti con uno degli emulatori per Android del Nintendo DS, ovvero NDS Boy!. Se per il GameBoy non c’era bisogno di uno smartphone necessariamente top di gamma, nel caso dell’emulatore in questione gli sviluppatori consigliano uno smartphone con almeno 2GB di RAM e processore Quad Core. Queste caratteristiche si possono ormai trovare sia su telefoni da 150 euro che da 300 euro. Rimane comunque il fatto che c’è bisogno di un carico maggiore per sostenere l’emulazione.

Supporta le ROM sia nel formato standard .nds che in formato .rar e .zip.

Anche in questo caso è possibile ridimensionare la grandezza dei pulsanti della console. Supporta anche le ultime versioni Android, scaricando la versione apposita. Per quanto l’emulazione non sia proprio fluidissima con alcuni titoli, è sicuramente l’emulatore più performante finora uscito per Android, segna evidenziare crash continui o problemi vari.

Si possono avviare le ROM da qualsiasi cartella o percorso del nostro smartphone, senza essere obbligati a copiarla in una cartella ben precisa. Ovviamente non mancano i salvataggi rapidi e i caricamenti da più slot.

Se cercate qualcosa di più performante, però a pagamento, allora vi consigliamo sicuramente DraStic Emulator. Con un prezzo di 4,49€ acquisterete uno dei migliori emulatori per Android del Nintendo DS. In questo caso si parla di piena velocità su moltissimi dispositivi. Ovviamente la scelta sta a voi. Entrambi gli emulatori per Android sono veramente ottimi, però pagando avrete quelle prestazioni in più che potrebbero far la differenza.

PPSSPP – Emulatore PSP

PPSSPP era stato già proposto come emulatore PSP per PC. Ritorna tra gli emulatori per Android proponendo un software in grado di supportare il 99% dei titoli disponibili sul commercio.

La velocità, come sottolinea anche lo stesso sviluppatore, dipende molto dalle caratteristiche tecniche del dispositivo in uso.

Per utilizzare le ROM, bisogna creare una cartella PSP/GAME, proprio come su una PSP normale, ed inserisci dentro i titoli. Fate attenzione a non copiare troppi giochi poichè la dimensione varia da 500MB ad oltre 1GB per file. Per sicurezza procuratevi una microSD capiente.

Di seguito trovate un video di AndroidWorld relativo al programma:

Esiste anche una versione a pagamento da 4,99€, ma è consigliata solamente se si vuole sostenere lo sviluppo di nuove versioni da parte dello sviluppatore.

Matsu PSX Emulator e ePSXe – Emulatori PS1 e Multi

Passiamo ora agli emulatori per Android della PS1. La PS1 è stata certamente una delle console Sony più influenti del mercato videoludico. Ai tempi era possibile giocare a molteplici titoli che ci tenevano incollati allo schermo per ore ed ore. Oggi, per chi non possiede più la console o non ha mai avuto modo di acquistarla ai tempi, si possono rivivere quelle vecchie glorie attraverso gli emulatori.

ePSXe è un nome familiare perchè è il nome dell’emulatore PSX disponibile anche per PC. Lo stesso emulatore è stato trasposto anche su Android. Al costo di 2,99€ avrete tra le mani uno strumento veloce e completo per poter avviare titoli PS1 su smartphone Android. Supporta anche eventuali joypad esterni, come il WiiMote o il controller Xbox 360.

L’emulatore permette anche di giocare uno contro l’altro, tramite lo split dello schermo. In questo caso conviene usare ePSXe su un tablet, per non avere una visuale eccessivamente limitate.

La fluidità di gioco dipende dallo smartphone o dal tablet che usate per giocare, però in linea di massima i titoli superano i 30FPS nella maggioranza dei casi.

2P NES Emulator e Emulator for SNES Free – Emulatori NES/SNES

L’effetto nostalgia è molto forte in questi ultimi mesi. Con l’uscita sul mercato del Mini NES e del Mini SNES, stanno tornando di moda gli emulatori per titoli retrogaming.

2P NES Emulator è uno dei tanti esempi per poter giocare al NES su Android. Di base l’applicazione non offre granchè, a parte il supporto a 2 giocatori tramite Wi-Fi.

Decisamente più completo Emulator for SNES Free. In questo caso abbiamo una veste grafica migliorata, supporto ai salvataggi istantanei e la possibilità di usare i cheat. E’ possibile posizionare lo schermo sia un verticale, per avere il gioco nella parte superiore e i comandi nella parte inferiore, che orizzontale, con tutto su un’unica schermata.

Come sempre le ROM vanno cercate direttamente su Google, tramite le centinaia di repository gratuite.

MAME4Droid – Emulatore M.A.M.E.

I più nostalgici di voi conosceranno sicuramente il M.A.M.E., acronimo di Multiple Arcade Machine Emulator. Già di per sè il M.A.M.E. è un emulatore a se state che è in grado di riprodurre i vecchi classici dei cabinati, come Puzzle Bobble, The King of Fighters o Double Dragon.

MAME4Droid è tra gli emulatori per Android che più si avvicina a quello ben più completo per PC. Lo sviluppo di basa proprio sulla versione PC, per cui sarà necessario uno smartphone quantomeno decente (almeno con 2GB di RAM e processore Dual Core) per far girare i titoli ad una velocità accettabile, anche se non richiedono un hardware troppo potente.

La schermata di selezione delle ROM è proprio come quella del PC, con l’elenco posto in ordine alfabetico. A schermo è possibile vedere la zona dei comandi, che ricorda molto da vicino gli stick dei cabinati, realizzato con estrema cura dei dettagli. Anche in questo caso si può mettere lo smartphone in verticale, per avere la visuale del gioco totalmente libera. Per ogni ROM si possono visualizzare diverse informazioni, come la regione, il codice e l’efficacia del funzionamento.

Per chi possiede un tablet che usa esclusivamente per giocare, è un’applicazione da scaricare assolutamente.

RetroArch – Emulatore Multipiattaforma

RetroArch è un emulatore piuttosto particolare. Infatti all’interno non integra nessun codice che permetta di eseguire determinati giochi, ma necessita dei cosiddetti core per poter avviare determinate console. Al momento su PC supporta tantissimi emulatori, come il DeSmuME (Nintendo DS), MAME o VirtualBoy (GameBoy). In pratica è una sorta di contenitore di emulatori, che raggruppa in un solo programma tutti gli emulatori più veloci e performanti.

Su Android gli emulatori supportati sono decisamente di meno, però offre una compatibilità discreta, soprattutto per quanto riguarda i titoli. Lo sviluppo è lungi dall’essere perfetto, però speriamo in nuove versioni sempre più veloci.

Un consiglio utile, valido per gli emulatori che lo consentono, è quello di utilizzare un pad esterno per giocare. In questo modo il display dello smartphone sarà dedicato interamente al gioco e i comandi non andranno a sovrapporsi alla grafica stessa.

Commenta per primo

Facci sapere la tua opinione!